CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Avviso di rettifica bando: Istituto Tecnico Nautico Statale "Carnaro" di Brindisi - Adeguamento alle norme di sicurezza. CIG: 6468834AAE.

AvvisoFONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2000-2006 E 2007-2013. DELIBERE CIPE N. 79/2012 E N. 92/2012. - Istituto Tecnico Nautico Statale "Carnaro" di Brindisi - Adeguamento alle norme di sicurezza.
I81E14000270001- CIG: 6468834AAE

Leggi tutto: Avviso di rettifica bando: Istituto Tecnico Nautico Statale "Carnaro" di Brindisi - Adeguamento...

Risposta a quesito: Bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

RISPOSTA A QUESITO 16

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 57761 del 25.11.2015.

Quesito n. 16:

Si richiede:

Come da telefonata intercorsa si richiedono dei chiarimenti per l'apertura dei file di tipo DWG presenti nel : ( Progetto Preliminare , Progetto Stradale , Elaborati necessari alla verifica di non assogettabilità a via (LR 112001) , Elaborati Generali , Elaborati Economici Tecnico Amministrativi )  scaricati dal bando di gara relativo ai lavori di ampliamento della S.P. 74 "Mesagne - San Pancrazio S.no" risultano danneggiati , con una diagnosi non corretta nell'apertura .

Si richiede di poter venire personalmente presso il vostro ufficio tecnico per il ritiro dei seguenti file :

- Tombini - Piante prospetti e sezioni - Planimetria delle interferenze con i sottoservizi Tav. 1 di 2 e 2 di 2 . 

- Planimetria preliminare degli espropri Tav 1 di 2 e 2 di 2 

 

Risposta a quesito n. 16:

Da una verifica effettuata, non risultano problemi nell’apertura dei files dwg citati, peraltro non risultano pervenute altre analoghe segnalazioni sull’anomalia segnalata.

Ad oggi non è stato organizzato un servizio per la fornitura diretta dei files, in quanto gli stessi sono stati pubblicati sul profilo di committenza.

 

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

Risposta a quesito: Bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

RISPOSTA A QUESITO 15

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 57625 del 25.11.2015.

Quesito n. 15:

Si richiede:

Relativamente alla procedura di gara in oggetto, vorremmo avere chiarimento circa l’indicazione dei professionisti; e nello specifico vorremmo sapere se è possibile la semplice indicazione del progettista o dell’RTP in qualità di Progettista Indicato, così come previsto dalla normativa, oppure se è necessario ricorrere all’Istituto dell’Avvalimento.

Risposta a quesito n. 15:

R. 1: Per la dimostrazione dei requisiti previsti per la progettazione, risultano chiaramente riportate nel bando di gara le opzioni previste per il concorrente al fine del soddisfacimento delle relative condizioni. Nella parte rubricata “Requisiti per la progettazione” (pag. 6 e 7 del bando di gara), a cui si rimanda per ogni compiuto chiarimento, è previsto che tale requisito può essere soddisfatto direttamente dal concorrente, qualora qualificato per prestazioni di progettazione e costruzione; ovvero ricorrendo all’istituto dell’avvalimento o in associazione con progettisti qualificati (in qualità di mandanti).

In merito a tale condizione, inoltre, si rimanda a quanto già chiarito in sede di risposta a precedenti quesiti n. 5, 6, 10, 11 e 12.

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

Risposte a quesito: Bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

RISPOSTE A QUESITO 14


Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 57177 del 23.11.2015.

Quesito n. 14:

Si richiede:

con la presente si chiede a codesta stazione appaltante, la possibilità di consegna a mano dei plichi inerenti la gara in oggetto, in ossequio anche a quanto previsto dall’art. 77 comma 4 del codice degli appalti.

Risposta a quesito n. 14:

Il punto 1 del disciplinare di gara stabilisce le modalità di presentazione delle offerte. Non è prevista la consegna a mano dei plichi.

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

Risposte a quesito: Bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

RISPOSTE A QUESITO 13

 

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 56873 del 20.11.2015.

Quesito n. 13:

Si richiede:

- nel caso in cui il concorrente associ altra ditta come COOPTATA, si  chiede se ed in quale forma quest’ultimo debba essere compreso nel PASS OE 

- nel caso in cui il concorrente associ altra ditta come COOPTATA, si  chiede se la stessa deve essere inserita fra le MANDANTI  nella CAUZIONE PROVVISORIA E SE E' OBBLIGATA A FIRMARE LA CAUZIONE STESSA

Risposta a quesito n. 13:

R. 1

In merito ai requisiti prescritti per il concorrente singolo e di quelli riuniti, dispone l’art. 92, c. 5, del D.P.R. 207/10, che: “Se il singolo concorrente o i concorrenti che intendano riunirsi in raggruppamento temporaneo hanno i requisiti di cui al presente articolo, possono raggruppare altre imprese qualificate anche per categorie ed importi diversi da quelli richiesti nel bando, a condizione che i lavori eseguiti da queste ultime non superino il venti per cento dell'importo complessivo dei lavori e che l'ammontare complessivo delle qualificazioni possedute da ciascuna sia almeno pari all'importo dei lavori che saranno ad essa affidati.”

Pertanto, l’associazione cd. per “cooptazione”, si configura quale speciale tipologia di aggregazione tra imprese rientranti comunque nel genere dell’associazione temporanea di cui all’art. 37 del D.Lgs. 163/06 e, nello specifico, configurabile come impresa mandante del relativo raggruppamento.

In tal caso, come da prescrizioni del bando di gara, ai sensi dell’art. 128 del D.P.R. 207/10, in caso di raggruppamenti temporanei ex art. 34, c. 1 - lett. d) del codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 163/06), le garanzie fideiussorie e le garanzie assicurative dovranno essere  presentate, su mandato irrevocabile, dalla mandataria in nome  e  per conto di tutti i concorrenti con responsabilità solidale nel caso di cui all'articolo 37, comma 5, del codice. Nel caso di cui  all'articolo  37,  comma  6,  del  codice  la mandataria  presenta,  unitamente  al  mandato   irrevocabile   degli operatori   economici   raggruppati   in   verticale,   le   garanzie assicurative dagli stessi prestate per le rispettive  responsabilità “pro quota”.

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

Bando di gara: Istituto Tecnico Agrario Statale "Pantanelli" di Ostuni -Adeguamento alle norme di sicurezza CIG: 6460325CD4.

Avviso

FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2000-2006 E 2007-2013. DELIBERE CIPE N. 79/2012 E N. 92/2012 - Istituto Tecnico Agrario Statale "Pantanelli" di Ostuni -Adeguamento alle norme di sicurezza.
CUP: I11E14000250001 - CIG: 6460325CD4

Importo complessivo: € 540.000,00
(Scadenza: 14-12-2015

Leggi tutto: Bando di gara: Istituto Tecnico Agrario Statale "Pantanelli" di Ostuni -Adeguamento alle norme di...

Bando di gara: I.T.G. "O. Belluzzi" - Liceo Scientifico "E. Fermi"- "T. Monticelli" di Brindisi. Adeguamento alle norme di sicurezza" CIG: 6464219A43.

Avviso

FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2000-2006 E 2007-2013. DELIBERE CIPE N. 79/2012 E N. 92/2012 - I.T.G. "O. Belluzzi" - Liceo Scientifico "E. Fermi"- "T. Monticelli" di Brindisi. Adeguamento alle norme di sicurezza"
CUP: I81E14000300001. CIG: 6464219A43

 Importo complessivo: € 398.664,00
(Scadenza: 15-12-2015

Leggi tutto: Bando di gara: I.T.G. "O. Belluzzi" - Liceo Scientifico "E. Fermi"- "T. Monticelli" di Brindisi....

Bando di gara: Liceo Scienze Umane e Linguistico "Palumbo" DI BRINDISI – ADEGUAMENTO alle norme di sicurezza.C.I.G.: 64661270CE.

Avviso

FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2000-2006 E 2007-2013. DELIBERE CIPE N. 79/2012 E N. 92/2012 - Liceo Scienze Umane e Linguistico "Palumbo" DI BRINDISI – ADEGUAMENTO alle norme di sicurezza.
C.U.P.:I81E13000330001; C.I.G.: 64661270CE

Importo complessivo: € 663.312,00
(Scadenza: 15-12-2015

Leggi tutto: Bando di gara: Liceo Scienze Umane e Linguistico "Palumbo" DI BRINDISI – ADEGUAMENTO alle norme di...

Risposte a quesito: Bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

RISPOSTE A QUESITO 12

 

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 56538 del 18.11.2015.

QUESITO n. 12:

Si richiede:

QUESITO 1

Nei documenti posti  base di gara, si fa più volte riferimento a prescrizioni di enti in merito alle interferenze, si prega di mettere a disposizione tutta la documentazione relativa ad eventuali prescrizioni e/o raccomandazioni    indicate    dagli    Enti    contattati    in    fase    di    progettazione    preliminare.    Si    fa esplicito   riferimento,  ma  non  esclusivo,  alle  prescrizioni  e/o  raccomandazioni  specificate  dall'Ente Acquedotto Pugliese a riguardo dell'interferenza con le  condotte di sua competenza.

 

QUESITO 2

il bando di gara a pag. 6 e 7 relativamente ai requisiti per la progettazione punto2) recita:

“2) in caso di concorrenti in possesso di attestazione per  prestazioni di sola costruzione,  raggruppamento temporaneo con i soggetti di cui all'art. 90, comma l, lettere d), e), t), f-bis), g) o h), del D.Lgs. 163/06 e s.m., associati come mandanti, e costituiti in rapporto all'ammontare delle spese di progettazione, in possesso delle condizioni, dei requisiti e limiti previsti dal citato art. 90 del codice, nonché dall'art. 253 al

256 de lD.P.R. 207/10, nonché dei seguenti requisiti specifici ex art. 263, c. l -lett. a), b), c) e d) del D.P.R.

207/10, fatto salvo quanto previsto dal precedente art. 261, c. 7, del predetto regolamento, per i raggruppamenti temporanei ex art. 90, c. l, lett. g) del codice………”

 

Si richiede:

È possibile (per operatore economico in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione)  avvalersi di progettisti  qualificati  semplicemente  indicandoli  nell’offerta  e  non  come  invece  pervisto  dal  bando: “raggruppamento temporaneo con i soggetti di cui all'ati. 90, comma l, lettere d), e), t), f-bis), g) o h), del D.Lgs. 163/06 e s.m., associati come mandanti?”

 

QUESITO 3

A pagina 6 del bando di gara si legge:

“Ai sensi del combinato disposto di cui agli attt. 37, c. 11, del D.Lgs. 163/06, dell'art. 12, commi da l a 9, della legge 80/ 14, e dell ' att. 92. c. 7, del D.P.R. 207/ 10, per la cat. scorporabile OS 12-A (s.i.o.s.), a qualificazione  obbligatoria, in assenza di  qualificazione in proprio, o mediante r.t.c., vige l' obbligo di subappalto  (cd.  subappalto  "necessario"),  nella  misura  max  del  30%,  fermo  restando  l'obbligo  di esecuzione, da parte dell'affidatario stesso, della parte predominate della stessa categoria (70%), per la

quale dovrà essere qualificato.”

Si richiede:

Il concorrente in possesso  della sola categoria prevalente OG3 V, può soltanto indicare di subappaltare nel limite del 30% la categoria OS12-A senza l’indicazione dell’impresa qualificata, come da recente pronunciamento del C.d.S. in Adunanza Plenaria sentenza n. 9 del 02/11/2015, con la quale si chiarisce che l’indicazione del nome del subappaltatore non sia obbligatoria all’atto dell’offerta, neanche nei casi in cui, ai fini dell’esecuzione delle lavorazioni relative a categorie scorporabili a qualificazione necessaria, risulta indispensabile il subappalto a un’impresa provvista delle relative qualificazioni (subappalto necessario) .

 

Risposta a quesito n. 12:

R.1

Tutte le notizie ed informazioni acquisite dagli enti gestori di sottoservizi interferenti sono state rese note nell’apposito elaborato progettuale “relazione sulle interferenze” e non si dispone di altro.

R. 2

Come previsto dal bando di gara, in caso di concorrente qualificato per prestazioni di sola costruzione, può soddisfare il requisito per la progettazione nei seguenti due modi, ai sensi del comma 3, dell’art. 53, del D.Lgs. 163/06:

-      in raggruppamento temporaneo con i soggetti di cui all’art. 90, comma 1, lettere d), e), f), f-bis), g) o h), del D.Lgs. 163/06 e s.m., associati come mandanti, in possesso delle condizioni, requisiti e limiti indicati al punto 2) del bando (pag. 6);

-      con ricorso all’avvalimento, come peraltro già chiarito in risposta al precedente quesito n. 5 (riposta n. 1).

R. 3

Come previsto dal bando di gara, ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 37, c. 11, del D.Lgs. 163/06, dell’art. 12, commi da 1 a 9, della legge 80/14, e dell’art. 92. c. 7, del D.P.R. 207/10, per la cat. scorporabile OS 12-A (s.i.o.s.), a qualificazione obbligatoria, in assenza di qualificazione in proprio, o mediante r.t.c., vige l’obbligo di subappalto (cd. subappalto “necessario”), nella misura max del 30%, fermo restando l’obbligo di esecuzione, da parte dell’affidatario stesso, della parte predominate della stessa categoria (70%), per la quale dovrà essere qualificato.

La suddetta disposizione non prevede l’obbligo dell’indicazione del nominativo del subappaltatore già in sede di presentazione dell’offerta, come, peraltro, già previsto nello schema di dichiarazione sostitutiva sul possesso dei requisiti d’ordine generale e speciale, allegato al disciplinare di gara.

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)