CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Risposte a quesiti bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

RISPOSTE A QUESITI 8 e 9

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 54804 del 10.11.2015.

 

Quesito n. 8:

Si richiede:

relativamente alla procedura di gara in oggetto chiediamo chiarimento  relativamente alla cat. OS12-A I che incide per il 4.7% dell’importo complessivo d’appalto.

La suddetta categoria è scorporabile subappaltabile al 100% essendo inferiore al 15%?

 

Risposta a quesito n. 8:

La risposta è negativa in quanto ai sensi del combinato disposto dagli artt. 12, c. 1 – lett. b) della legge 80/2014 e dell’art. 92, c. 7, del D.P.R. 207/10, resta fermo il limite massimo di subappaltabilità nella misura del 30% fissata dall’art. 170, c. 1, per ciascuna categoria specialistica prevista dal bando di gara.

 ___

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 54915 del 10.11.2015.

Quesito n. 9:

Si richiede:

si chiede di conoscere se, per esigenze emerse durante la progettazione definitiva, si possono modificare le superfici da espropriare indicate nel Piano particellare preliminare delle aree (codice elaborato BRDP00RPN0111B).

 

Risposta a quesito n. 9:

La risposta è affermativa, in quanto trattandosi di appalto integrato complesso ex art. art. 53, c. 2, lett. c, del d.lgs n. 163/06, sono ammesse varianti progettuali migliorative in sede di offerta, secondo le tassative condizioni previste all’art. 13 del Capitolato Speciale Prestazionale e, quindi, con possibili ed eventuali  superfici da espropriare.

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

 

Risposte a quesiti bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

RISPOSTE A QUESITI 6 e 7

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 54608 del 09.11.2015.

Quesito n. 6:

Si richiede:

1) In caso di raggruppamento temporaneo di progettisti, fermo restando di indicare un progettista con abilitazione da meno di 5 anni, qual è il numero minimo previsto? Dal bando di gara è previsto pari ad almeno due volte le unità previste dall’incarico (almeno 2 unità). Quindi bastano 2 unità o ne servono altre?

2) Tutti quelli facenti parte del raggruppamento devono possedere i requisiti tecnici e finanziari o bastano solo alcuni che comunque coprono interamente i requisiti richiesti?

3) La mandataria deve possedere una percentuale minima del 60% ai fini del raggruppamento sia per quanto riguarda la parte tecnica che quella economica, o basta avere il 60% per la parte tecnica, mentre quella economica viene comunque coperta interamente dall’intero raggruppamento di professionisti?

 

Risposta a quesito n. 6:

R. 1 e 2: Come previsto dal bando di gara, per soddisfare i requisiti di progettazione, per i raggruppamenti temporanei di cui all’art. 90, c. 1 – lett. g) del D.Lgs. 163/06, associati come mandanti del concorrente,  i requisiti finanziari e tecnici di cui all’articolo 263, comma 1, lettere a), b) e d) del D.P.R. 207/10 devono essere posseduti cumulativamente dal raggruppamento; tale raggruppamento dovrà soddisfare, sia la condizione della presenza anche di giovani professionisti nei gruppi concorrenti e, sempre cumulativamente, anche il requisito previsto al punto 2.d) del bando di gara, che deve essere di almeno quattro unità tecniche utilizzato negli ultimi tre anni.

R. 3: Come previsto dal bando di gara, per soddisfare i requisiti di progettazione, per i raggruppamenti temporanei di cui all’art. 90, c. 1 – lett. g) del D.Lgs. 163/06, associati come mandanti del concorrente, i requisiti finanziari e tecnici devono essere, in ogni caso, posseduti complessivamente dal raggruppamento e la mandataria deve possedere una percentuale minima del 60%. La restante percentuale deve essere posseduta cumulativamente dal o dai mandanti.

Resta ferma la condizione che il requisito di cui al punto 2.c, non è frazionabile per i raggruppamenti temporanei.

 

___

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 54610 del 09.11.2015.

 

Quesito n. 7:

Si richiede:

 

In conformità a quanto previsto dall’art. 26/ter della legge 09.08.2013 n. 98 di conversione del D.L. 21.06.2013 n. 69 e dalla legge 27.02.2015 n. 11, entrata in vigore il 03.03.2015, 

dovrebbe essere prevista l’erogazione a favore dell’ Appaltatore di un’anticipazione pari al 20% dell’importo contrattuale.

Il Bando di Gara non fa però alcun riferimento a tale previsione e l’art. 27 del Capitolato Speciale Prestazionale vieta l’anticipazione.

Si chiede pertanto di voler cortesemente fornire chiarimenti in merito.

 

Risposta a quesito n. 7:

R. 1: Si procederà all’erogazione dell’anticipazione, in quanto ai sensi dell’art. 26-ter del d.l. 21 giugno 2013, n. 69, introdotto dalla legge di conversione 9 agosto 2013 n. 98, vige l’obbligo per la stazioni appaltanti di corrispondere, nei casi previsti dalla norma, l’anticipazione del prezzo nella misura prestabilita del 10%.

Peraltro, ai sensi del comma 3-bis dell’art. 8 del D.L. 192/14, introdotto dalla legge di conversione n. 11/2015, fino al 31.12.2015, la relativa anticipazione è elevata al 20% dell’importo contrattuale.

 

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

 

 

Risposta a quesito: bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

RISPOSTA A QUESITO

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

 

Quesito registrato al prot. n. 54232 del 06.11.2015.

 

Quesito n. 5:

Si richiede:

  • Il progettista indicato dall’impresa, può far ricorso all’avvalimento con altro soggetto?
  • In riferimento ai requisiti per la progettazione, si chiede se è corretto interpretare che le unità previste per lo svolgimento dell’incarico sono almeno n. 2 unità e che quindi il requisito viene soddisfatto se si ha un personale tecnico medio dell’ultimo triennio pari ad almeno n. 4 unità.

 

Risposta a quesito n. 5:

 

R. 1: Dispone il comma 3 dell’art. 53, del D.Lgs. 163/06 che “Quando il contratto ha per oggetto anche la progettazione, ai sensi del comma 2, gli operatori economici devono possedere i requisiti prescritti per i progettisti, ovvero avvalersi di progettisti qualificati, da indicare nell’offerta, o partecipare in raggruppamento con soggetti qualificati per la progettazione”; ai sensi del successivo comma 3-bis, l'appaltatore può avvalersi di uno o più soggetti qualificati alla realizzazione del progetto.

Ne deriva, quindi, che l’istituto dell’avvalimento è previsto solo per gli operatori economici concorrenti e non per gli ausiliari progettisti qualificati; questi ultimi, pertanto, non possono, a loro volta, qualificarsi ricorrendo ad altro avvalimento, in quanto tale istituto di “soccorso” è previsto solo per il “concorrente” e non per l’ausiliario, poiché ciò comporterebbe, potenzialmente, una catena di avvalimenti a cascata di “ausiliari dell’ausiliario”, ovvero possibilità preclusa dalla normativa vigente in materia.

R. 2: Per soddisfare il requisito della progettazione previsto al punto 2.d) del bando di gara, il numero medio annuo di personale tecnico utilizzato negli ultimi tre anni deve essere almeno di quattro unità.

 

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

Risposta a quesito: bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

 

RISPOSTA A QUESITO

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue: 

Quesito registrato al prot. n. 53981 del 04.11.2015.

 

Quesito n. 4:

E’ stato segnalato un errore nello schema di dichiarazione per l’offerta economica, in particolare viene riportato l’oggetto di altra gara.

 

Risposta a quesito n. 4:

Si è constatato che erroneamente è stato pubblicato sul profilo di committenza altro schema di dichiarazione offerta economica riferito ad altra gara.

Verificato l’errore lo schema di dichiarazione è stato sostituito con quello corretto.  

 

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

 

Risposte a quesiti: bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

 

RISPOSTA A QUESITO

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 53895 del 04.11.2015.

 

Quesito n. 3:

Si chiede se è previsto il sopralluogo e la presa visione della documentazione con il rilascio dell'attestato da parte della stazione appaltante?

 

Risposta a quesito n. 3:

Come previsto dal bando e dal disciplinare di gara, non è previsto il rilascio, da parte di questa stazione appaltante, di alcuna attestazione di presa visione di documentazione e/o di sopralluogo sul  luogo di esecuzione dei lavori.  

 

IL DIRIGENTE
 (ing. dott. Vito Ingletti)

Risposte a quesiti: bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

Risposte a quesiti

Con riferimento ai quesiti pervenuti per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

 

Quesiti registrati al prot. n. 53734 del 03.11.2015 ed al prot. n. 53732 del 03.11.2015.

Quesito n. 1:

Si chiede se è possibile avere il computo metrico in formato PRIMUS.

Quesito n. 2:

Si chiede di conoscere se l'offerta tempo sulla progettazione e sull'esecuzione dei lavori debba essere indicata in giorni o in percentuale di ribasso.

 

Risposta a quesito n. 1:

Al fine di consentire una più agevole formulazione degli atti progettuali necessari per la partecipazione al relativo appalto, si fa presente che sono stati pubblicati sul profilo di committenza, nella sezione della relativa gara d’appalto, i files editabili degli atti tecnici richiesti.  

Risposta a quesito n. 2:

Il ribasso sui termini previsti ai punti 8.1. e 8.2 del bando di gara, dovranno essere espressi in ribassi percentuali. 

 

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

Bando: Affidamento appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no CIG 6423911B0C.

AvvisoProcedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.
(Scadenza: 21 dicembre 2015 ore 13)

Leggi tutto: Bando: Affidamento appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di...

Bando: Ristrutturazione ad edificio scolastico dell’immobile già sede dell’IPAI, sito in Via P. Longobardo in Brindisi - Adeguamento alle norme di sicurezza. C.I.G.: 6387994369.

Lavori pubbliciRistrutturazione ad edificio scolastico dell’immobile già sede dell’IPAI, sito in Via P. Longobardo in Brindisi - Adeguamento alle norme di sicurezza.
C.U.P.: I87B14000260004 C.I.G.: 6387994369.
(Scadenza: 7 dicembre 2015)

Leggi tutto: Bando: Ristrutturazione ad edificio scolastico dell’immobile già sede dell’IPAI, sito in Via P....

Nomina componenti Collegio dei Revisori dei Conti dell'Ambito Territoriale di Caccia.

AvvisoNomina di n. 3 componenti effettivi e n. 2 componenti supplenti del Collegio dei Revisori dei Conti dell'Ambito Territoriale di Caccia (A.T.C.) della provincia di Brindisi.
(Scadenza: 20mo giorno successivo a quello della data di pubblicazione)
Avviso (documento Acrobat pdf.pdf)