Risposte a quesiti: Bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

RISPOSTE A QUESITI 31 e 32

 

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 60481 del 11.12.2015

Quesito n. 31:

Si richiede:

La scrivente, quale impresa interessata a prendere parte alla procedura di gara in oggetto, RICHIEDE N 3 CHIARIMENTI circa i REQUISITI PER LA PROGETTAZIONE (pag. 6di13 del Bando di Gara) ED, alla luce dei chiarimenti n. 26/29/30, che modificano le condizioni di ammissibilità  ed i modelli di partecipazione stilati dall’Ente Appaltante prima di tali  modificazioni sostanziali, una proroga di giorni 30 rispetto al termine previsto per la presentazione delle offerte.

Nello specifico si chiede:

1)     Per assolvere al requisito della progettazione al concorrente in possesso di SOA PER COSTRUZIONE E PROGETTAZIONE, oltre ai requisiti speciali, è richiesta SOA PER PROGETTAZIONE E COSTRUZIONE PER CAT. OG3 ED OS12-A? Oppure è sufficiente la progettazione per la cat. prevalente OG3, essendo unica la classe per progettazione ovvero la  VIa)?

2) Il concorrente che partecipa "avvalendosi" dei requisiti speciali di un progettista puo' ricorrere all'"avvalimento c.d. tecnico" ex art. 46 e 47 della direttiva comunitaria ovvero deve ricorre all'"avvalimento ex art. 49 del D.Lgs 163/06", presentando la documentazione all'uopo richiesta?

Nei due casi suddetti si prega voler esplicitare il soggetto deputato alla firma degli elaborati tecnici e progettuali.

2)     ALLA LUCE DEI NUOVI CHIARIMENTI (N. 26/29/30) IL BANDO ED IL DISCIPLINARE SUBISCONO DELLE MODIFICHE SOSTANZIALI IN QUANTO PRIMA ERA PREVISTO CHE I CONCORRENTI SPROVVISTI DI SOA ANCHE PER PROGETTAZIONE DOVESSERO "ASSOCIARSI" IN RAGGRUPPAMENTO CON IL PROGETTISTA ESTERNO, VEDASI IL MODELLO "ISTANZA DI PARTECIPAZIONE PER IMPRESA NON IN POSSESSO DI SOA PER PROGETTAZIONE"  "Mod.  istanza di partecipazione  - in caso di concorrente qualificato per esecuzione e non per  progettazione"  DEL QUALE SI CHIEDE LA MODIFICA. 
LE SUDDETTE SPECIFICAZIONI COMPORTANO ANCHE UNA MODIFICA NELLA EMISSIONE DELLA CAUZIONE PROVVISORIA E DELLA FORMULAZIONE DEL PASSOE E DELLA INTERA DOCUMENTAZIONE DI GARA. PERTANTO  SI CHIEDE DI CONCEDERE, VISTA LA SCADENZA ORMAI PROSSIMA DEL TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE, UN TERMINE DI GIORNI 30PER POTER PROVVEDERE ALLA MODIFICA DELLA DOCUMENTAZIONE DA PRODURRE IN SEDE DI GARA.

 

Risposta a quesito n. 31:

R1

Le imprese qualificate per esecuzione lavori e per progettazione nella sola categoria prevalente possono comunque soddisfare il requisito per la progettazione, in quanto la OG3 è riconducibile alla categoria VIa, che comprende anche la OS12.

 

R2

Il quesito trova già ampia e diffusa risposta fornita ai precedenti quesiti pubblicati sul profilo di committenza.

 

Si precisa che con i chiarimenti forniti sull’istituto dell’avvalimento per soddisfare i requisiti previsti per la progettazione, non risulta introdotta alcuna modifica e/o integrazione al bando di gara, in quanto il relativo istituto di soccorso per il concorrente era già previsto dal bando di gara per soddisfare i requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi richiesti al punto 15.7 del bando di gara.

Anche per quanto riguarda la generazione del PASSOE, nel caso di operatori economici che si avvalgono di progettisti esterni, vale quanto già chiarito in risposta al quesito n. 11.

Per quanto riguarda la sottoscrizione dell’offerta tecnica, il quesito trova ampia ed esauriente riposta a quanto previsto dal disciplinare di gara.

Si ribadisce che non è possibile concedere alcuna proroga sul termine di ricezione delle offerte, in quanto non si riuscirebbe a rispettare il rigoroso cronoprogramma imposto dal disciplinare di finanziamento dell’opera, pena la revoca dello stesso finanziamento.

 --0--

 

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 60521 del 14.12.2015

Quesito n. 32:

Si richiede:

In riferimento alla Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no – CUP: I14E12000170001 - CIG: 423911B0C ed alla luce di quanto chiarito con le risposte ai quesiti n. 26 – 29 – 30, volendo partecipare alla suddetta procedura indicando i progettisti qualificati, come previsto Art. 92 comma 6 del D.P.R. 207/2010 e dall’articolo 53 comma 3 Decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163, senza ricorrere all’avvalimento strictu sensu inteso definito dall’articolo 49 de D.Lgs. 163/2006, si chiede a Codesto spettabile Ente appaltante se il Raggruppamento Temporaneo di Professionisti indicato dalla concorrente debba generare il PASSOE come “soggetto Ausiliario” del concorrente oppure generare un proprio PASSOE indipendente e con tutte le componenti del raggruppamento temporaneo di professionisti.

 

Risposta a quesito n. 32:

R. 1: Il quesito trova esauriente riposta a quanto già chiarito in riscontro al quesito n. 11.

 

 IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

Scorcio porto di Brindisi

 

| Privacy | Note legali | Cookie Policy | Accessibilità | PEC |

Provincia di Brindisi - Via De Leo, 3 - 72100 Brindisi
C.F. 80001390741 - P.I. 00184540748
 Copyright © 2020 Provincia di Brindisi. Tutti i diritti riservati.