Risposta a quesito. Bando Liceo Classico “V. Lilla” di Francavilla F.na - Adeguamento alle norme di sicurezza. CIG: 6458191BCC.

Fondo per lo Sviluppo e Coesione 2000-2006 e 2007-2013. Delibere cipe n. 79/2012 e n. 92/2012 - Liceo Classico “V. Lilla” di Francavilla F.na - Adeguamento alle norme di sicurezza.
CUP: I61E14000350001 - CIG: 6458191BCC.

 

RISPOSTA A QUESITO 1

Quesito dell’impresa: “…si chiedono chiarimenti in merito alla gara in oggetto. Nello specifico abbiamo rilevato delle incongruenze circa l’importo a base d’asta. Invero, il computo metrico riporta un importo complessivo pari ad € 334.562,39. Tale importo comprende gli oneri per sicurezza diretti, che però non sono stati determinati e che per legge non sono soggetti a ribasso. Peraltro nella lista delle lavorazioni richiesta per l’offerta economica, si richiede il prezzo unitario offerto al netto degli stessi. Infine tra il capitolato speciale d’appalto nella determinazione delle categorie di gara, si rileva una incongruenza rispetto a quanto previsto dal computo metrico a base di gara.

 

Risposta:   Si premette che al punto 4.1.4dell’allegato XV al D. Lgs. 81/08 i costi della sicurezza non soggetti a ribasso sono quelli derivanti dalla stima allegata al P.S.C. e pertanto quelli definiti “indiretti” necessari alla attuazione delle misure di sicurezza in esso previste e che tanto è disposto anche dall’art. 131, c. 3, del D. Lgs. 163/06. In particolare l’importo di € 334.562,39, discende dal computo metrico estimativo allegato al progetto esecutivo, nel quale le singole voci di prezzo sono desunte da prezziari ufficiali che tengono conto nella loro definizione dei soli oneri della sicurezza diretti specificando che tali voci sono soggette a ribasso, con esclusione della sola aliquota relativa alla manodopera.

L’impresa dovrà pertanto, indicare nella lista delle lavorazioni da allegare all’offerta economica il prezzo unitario, come desunto dai prezziari ufficiali o derivante da apposita analisi dei prezzi, comprendente quindi i costi della sicurezza diretti.

Per quanto attiene le categorie indicate nel capitolato speciale d’appalto si precisa che sono state riportate quella prevalente e quelle scorporabili, come per legge, mentre non sono state indicate quelle non scorporabili che sono state accorpate alla prevalente da cui l’apparente incongruenza con quanto indicato nel computo metrico.

 

IL RUP
(Dott. Ing. Sebastiano Palazzo)

Il Dirigente del Servzio tecnico
(Dott. Ing. Sergio M. RINI)

Scorcio porto di Brindisi

 

| Privacy | Note legali | Cookie Policy | Accessibilità | PEC |

Provincia di Brindisi - Via De Leo, 3 - 72100 Brindisi
C.F. 80001390741 - P.I. 00184540748
 Copyright © 2019 Provincia di Brindisi. Tutti i diritti riservati.