Provincia di Brindisi Logo

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Intervento dell’assessore ai Trasporti Donato Baccaro in merito alla stazione di Latiano.

A seguito di diverse segnalazioni pervenutemi da parte di numerosi cittadini di Latiano, nello scorso mese di agosto, ho visitato la stazione ferroviaria di Latiano per prendere visione di quanto mi era stato evidenziato informalmente.

Quanto accertato è stato oggetto di un articolo apparso sulla stampa locale nei giorni successivi alla visita effettuata.

Purtroppo, l’articolo in questione, ha prodotto, tra le altre considerazioni, le prese di posizione da parte del Sindaco della città di Latiano e dell’associazione “Civico 73”, entrambe pubblicate sulla stampa locale del 13 settembre scorso. A tal proposito, se da una parte colgo con forte senso civico il taglio socio-culturale dell’intervento dei rappresentanti dell’associazione “Civico 73”, dall’altra devo rammaricarmi, anche in qualità di rappresentate istituzionale della Provincia di Brindisi, per i toni usati nei miei confronti da parte del Sindaco di Latiano.

Il senso del mio articolo non era quello di offendere o attaccare il Sindaco di Latiano e l’associazione “Civico 73”, bensì si volevano porre in evidenza le contraddizioni poste in essere da parte di Rfi (Rete ferroviaria italiana) che, a fronte dei progetti di recupero delle stazionati ferroviarie, interventi cofinanziati dalla UE, aveva inteso utilizzare o avallare una forma d’intervento alternativo, ovvero ricorrendo ai writers.

Ciò detto, per giusta e dovuta precisazione, va ricordato che, ai sensi della vigente normativa in materia, D.L.vo n. 42/2004, art. 10, comma 1 – Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio -, la stazione di Latiano, così come tutte le altre, e come tutti gli immobili appartenenti allo Stato, alle Regioni, agli Enti pubblici territoriali e via discorrendo, che presentano interesse artistico, storico, archeologico ed antropologico, sono soggette a tutela. Tant’è che, in ordine all’argomento in questione, il Ministero dei Beni Culturali – Sopraintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Brindisi e Taranto – sede di Lecce, venuta a conoscenza dei fatti, con apposita nota, trasmessa in copia alla Provincia di Brindisi ed a Rfi, ha chiesto al comune di Latiano delucidazioni in merito ai lavori eseguiti non risultando, agli del proprio Ufficio, alcun rilascio del previsto titolo autorizzativo, art. 21 del predetto decreto legislativo.

Per concludere, sarebbe bastato programmare e progettare l’intervento da attuarsi, fosse anche quello da affidare ai writers, sottoporlo al vaglio ed alla preventiva autorizzazione da parte dell’Organo competente, per evitare ogni controversia e polemica.

Donato Baccaro
Assessore ai Trasporti Provincia Brindisi

 

Segnalazioni di illecito WHISTLEBLOWING Provincia di Brindisi
Responsabile della protezione dei Dati Personali
Amministrazione trasparente: logo Repubblica Italiana su bandiera nazionale.
Bussola della trasparenza logo
              

 

Scorcio porto di Brindisi

 

| Privacy | Note legali | Cookie Policy | Accessibilità | PEC |

Provincia di Brindisi - Via De Leo, 3 - 72100 Brindisi
C.F. 80001390741 - P.I. 00184540748
 Copyright © 2019 Provincia di Brindisi. Tutti i diritti riservati.