Danni all’ambiente: la Provincia di Brindisi chiama in causa ENEL e si costituisce parte civile chiedendo risarcimento danni per 500milioni di euro.

E’ stata approvata in Giunta, su proposta del presidente  Massimo Ferrarese, la deliberazione di costituzione di parte civile nei confronti dei dirigenti dell’Enel con riferimento al noto procedimento penale relativo ai reati ambientali perpetrati sul territorio. Oltre alla costituzione di parte civile nei confronti dei dirigenti Enel, la Giunta provinciale ha conferito apposito mandato al legale incaricato, avv. Rosario Almiento, di citare nel processo in qualità di responsabile civile, per i fatti commessi dagli imputati e propri dipendenti, Enel Produzione Spa relativamente al risarcimento dei danni di immagine, ambientali, alla salute, alla perdita di chance per il territorio e per altri eventuali e potenziali voci di danno  patrimoniali e non subiti dalla provincia  e dai cittadini. L’importo dei danni per i quali la Provincia di Brindisi chiederà il risarcimento ammonta a 500milioni di euro, salvo maggiori somme che dovessero risultare accertate a seguito dei procedimenti giudiziari.

Scorcio porto di Brindisi

 

| Privacy | Note legali | Cookie Policy | Accessibilità | PEC |

Provincia di Brindisi - Via De Leo, 3 - 72100 Brindisi
C.F. 80001390741 - P.I. 00184540748
 Copyright © 2019 Provincia di Brindisi. Tutti i diritti riservati.