Articolo: Decreto Pagamenti: dalle Province pagati oltre 737 milioni di euro di fatture Saitta “Siamo un’eccellenza: continueremo a lavorare nonostante il Governo”

Nella file allegato la tabella con l’elenco delle 59 Province che hanno pagato oltre il 70% dei pagamenti alle imprese: gli spazi di pagamento concessi
loro dal decreto e la percentuale del già pagato al 9 luglio. ( .pdf) >>>

Piano Annuale per la Trasparenza e l’Integrità

La Provincia di Brindisi presenterà il 06 febbraio 2013, alle ore 10.30, presso il Salone di Rappresentanza, il “Piano Annuale per la Trasparenza e l’Integrità”, strumento essenziale per rendere visibile e valutabile l’attività dell’Ente da parte dei cittadini. (acrobatr_ico.gif .pdf) >>>

Procedimenti in materia ambientale

In data 21 e 22 gennaio scorsi la Provincia di Brindisi, a seguito del pronunciamento del TAR di Lecce, che ha riconosciuto in capo alla stessa la competenza per il rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.), ha dato avvio ai procedimenti relativi alle istanze presentate dal Consorzio ASI per il rilascio di detta Autorizzazione riguardante la Piattaforma Polifunzionale ubicata nella zona industriale di Brindisi e costituita da un impianto di incenerimento dei rifiuti industriali speciali pericolosi, un impianto per il trattamento acque reflue industriali ed un impianto per il trattamento dei fanghi derivanti dai reflui civili. E' stato, inoltre, avviato il procedimento, previsto dalla normativa in materia, relativo all'istanza di Autorizzazione per l'ampliamento della discarica di rifiuti pericolosi, ubicata anche essa nella zona industriale del Comune di Brindisi.

Sempre in materia ambientale, a seguito della nota indirizzata dal Commissario Straordinario della Provincia di Brindisi, Cesare Castelli, al Ministro per l’Ambiente, Corrado Clini, lo scorso 19 dicembre, il Direttore Generale del Ministero dell'Ambiente ha convocato, per il prossimo 1° febbraio, la Provincia, il Comune, l'Autorità Portuale di Brindisi e la Regione Puglia per discutere sulle importanti e delicate tematiche pendenti, ormai da molti anni, in materia di bonifica del sito inquinato di Brindisi.

In particolare, l'incontro presso quel Ministero, come richiesto nella stessa nota commissariale, toccherà le problematiche relative alla bonifica della falda, alla messa in sicurezza della discarica adiacente lo stabilimento petrolchimico - dove sono stati smaltiti, senza le necessarie e dovute attenzioni per l'ambiente, un assai cospicuo numero di metri cubi di rifiuti industriali - alla definizione di procedure rapide e certe per consentire la realizzazione di piccoli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria e messa in sicurezza degli impianti e delle reti tecnologiche, all'utilizzo dei finanziamenti a suo tempo stanziati.

 

Brindisi 23, gennaio, 2013

Garante dei diritti delle persone prive di libertà. Promozione del registro delle associazioni del 3° settore

Il Garante dei diritti delle persone prive di libertà della Provincia di Brindisi, Nando Benigno, nell'intento di offrire occasione di formazione, qualificazione professionale, supporto psicologico, motivazionale e culturale alle persone prive di libertà e al contesto familiare di ognuna di loro, nel rispetto delle norme costituzionali e dell'ordinamento penitenziario, promuove il registro delle associazioni del 3° settore, delle cooperative, associazioni culturali, teatrali, sportive, singole professionalità della provincia di Brindisi, in grado di offrire progetti e competenze in grado di migliorare il punto di partenza delle persone interessate, di coinvolgerle in un progetto educativo, culturale, lavorativo, ludico. I   progetti possono coinvolgere anche le famiglie delle persone prive di libertà, soprattutto se vi è la presenza di figli minorenni.

Per iscriversi occorre compilare le schede, allegate all'avviso di riferimento disponibile in edizione editabile sul sito della Provincia di Brindisi www.provincia.brindisi.it.  L'avviso ha una prima scadenza, fissata al 30.03.2021, ed è aperto, in quanto, annualmente sono previste due sessioni di aggiornamento, in cui l'Ufficio del garante esaminerà le istanze che perverranno. Gli Enti interessati potranno inoltrare la loro manifestazione d'interesse alla PEC della provincia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile contattare gli uffici indicati nell'avviso consultabile sul sito della Provincia di Brindisi.

Il Garante

Avviso Pubblico per al selezione di n.3 componenti del Nucleo di Valutazione della Performance della Provincia di Brindisi

La Provincia di Brindisi, con Determinazione dirigenziale n.52 del 27/01/2021, ha approvato l’Avviso Pubblico per attivare la procedura per l’acquisizione delle candidature per la nomina di numero tre (3) componenti esterni all’Amministrazione, per il rinnovo e la costituzione del Nucleo di Valutazione (N.d.V.), scelti in maniera tale da garantire l’equilibrio di genere e la necessaria presenza, al suo interno, di conoscenze teorico-pratiche nelle materie di competenza del Nucleo.

Ai sensi dell’articolo 14, comma 8), del decreto legislativo n. 150/2009, i componenti del Nucleo di Valutazione non possono essere nominati tra soggetti che rivestano incarichi pubblici elettivi o cariche in partiti politici o in organizzazioni sindacali. Il/la componente dovrà avere una buona e comprovata conoscenza almeno della lingua inglese, supportata da idonea certificazione della conoscenza, o in sua sostituzione, di altra lingua straniera parlata in uno stato CE. Se di cittadinanza non italiana, dovrà, altresì possedere una buona e comprovata conoscenza della lingua italiana. Il/la componente dovrà avere buone e comprovate conoscenze tecniche.

La nomina dei componenti spetta al Presidente della Provincia, Ing. Riccardo Rossi. Tale nomina è compiuta scegliendo, intuitu personae, tra quanti, in possesso dei predetti requisiti, abbiano partecipato alla relativa procedura di evidenza pubblica, presentando domanda nei termini La nomina ha durata biennale e può essere prorogata per altri due anni. E’ richiesta la laura in ingegneria o economia o giurisprudenza o lauree equipollenti. Per le lauree in discipline diverse è richiesto, altresì, un titolo di studio post-universitario in profili afferenti alle materie suddette, nonché ai settori dell’organizzazione e del personale delle pubbliche amministrazioni, del management, della pianificazione e controllo di gestione, o della misurazione e valutazione delle performance. In alternativa al possesso di un titolo di studio post-universitario, è sufficiente il possesso di adeguate competenze o capacità manageriali e relazionali di almeno sette anni, adeguatamente comprovate. I componenti devono essere in possesso di un’esperienza di almeno cinque anni, adeguatamente documentata, in posizioni di responsabilità, anche presso aziende private, nel campo del management, della pianificazione e controllo di gestione, dell’organizzazione e della gestione del personale, della misurazione e valutazione della performance e dei risultati, ovvero in possesso di un’esperienza giuridico – organizzativa, di almeno cinque anni, maturata anche in posizione di autonomia e indipendenza.

Le domande di partecipazione, redatte su carta semplice, secondo il modello pubblicato sul sito della Provincia, allegato all’Avviso Pubblico, ed indirizzate al Presidente della Provincia, devono essere inoltrate:

- ai sensi del D.P.R. 445 del 28.12.2000 art. 38, del D.P.R. n. 68 dell’11.02.2005, per mezzo di PEC, alla casella di posta elettronica certificata alla Provincia di Brindisi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per la validità dell’invio informatico il/la candidato/a dovrà utilizzare a propria volta una casella elettronica certificata. L’indirizzo della casella PEC del mittente deve essere obbligatoriamente riconducibile, univocamente, all’aspirante candidato.

Non sarà, pertanto, ritenuta ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ordinaria. L’invio della domanda e dei relativi allegati, deve essere effettuato, in forma PDF. Il termine per la presentazione delle domande è perentorio. Pertanto, non saranno ammessi alla procedura i candidati le cui domande perverranno dopo il termine stabilito. Le candidature devono pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del 23 febbraio 2021.

Per tutte le altre informazioni relative all’Avviso, per i requisiti richiesti e per scaricare la domanda di partecipazione, si può consultare l’home page del sito www.provincia.brindisi.it.

Violazioni ambientali. In avvio un sistema di videosorveglianza con 50 fototrappole gestito dalla Polizia Locale della Provincia di Brindisi

Con Determinazione n. 32 del 22/01/2021, AGER (Agenzia di Gestione dei Rifiuti della Regione Puglia) ha pubblicato la graduatoria definitiva degli Enti Locali ammessi alla fornitura gratuita di fototrappole per la sorveglianza delle violazioni ambientali. La Provincia di Brindisi è inserita in posizione utile e le sarà riconosciuta la fornitura di ben 50 fototrappole; pertanto, a seguito di assegnazione, l’Ente predisporrà un sistema di videosorveglianza in ambito extra urbano, lungo tutta la rete viaria provinciale, finalizzato a:

  • prevenire fatti criminosi attraverso un'azione di deterrenza che la presenza di telecamere è in grado di esercitare;
  • sorvegliare in presa diretta zone che di volta in volta presentano particolari elementi di criticità o in concomitanza di eventi rilevanti per l'ordine e la sicurezza pubblica;
  • favorire la repressione degli stessi fatti criminosi qualora avvengano nelle zone controllate dalle telecamere ricorrendo alle informazioni che il sistema sarà in grado di fornire e rassicurare i cittadini attraverso una chiara comunicazione sulle zone sorvegliate;
  • ridurre considerevolmente gli abbandoni di rifiuti sulle strade provinciali ed in ambito extraurbano;
  • utilizzare gli introiti delle sanzioni ambientali che saranno prioritariamente destinati in attività di riqualificazione ambientale e di irrobustimento del sistema di prevenzione con ulteriori apparati tecnologici.

Il sistema di videosorveglianza sarà gestito dalla Polizia Locale della Provincia di Brindisi; infatti, le riprese filmate di videosorveglianza e l'estrapolazione dei fotogrammi potranno essere utilizzati anche ai fini dell'accertamento degli illeciti ambientali che potranno riguardare le violazioni contemplate nel Testo Unico Ambientale, D.Lgs. 152/ 2006, (utilizzo abusivo di aree impiegate come discariche di materiali e di sostanze pericolose con riflessi penali e/o amministrativi a seconda delle norme violate e delle relative sanzioni stabilite: artt. 256, 255).

Celebrazione del “Giorno della Memoria”

Giorno della Memoria - 27   gennaio 2021.jpgIl Salone di Rappresentanza della Provincia di Brindisi è stata questa mattina la cornice suggestiva, nel rispetto delle misure previste dalle disposizioni sul distanziamento sociale e delle indicazioni fornite dal DPCM del 14 gennaio 2021, della celebrazione del “Giorno della Memoria”, manifestazione programmata, nello specifico, dalla Prefettura di Brindisi, in ricordo delle persecuzioni del popolo ebraico e dello sterminio nei campi nazisti dei deportati militari e civili italiani.

Sono intervenuti il Prefetto di Brindisi, dott.ssa Carolina Bellantoni, il presidente della Provincia e sindaco di Brindisi, ing. Riccardo Rossi, i sindaci di Oria, Maria Lucia Carone, e di San Michele Salentino, Giovanni Allegrini, le autorità civili e militari del territorio e il rappresentante della Consulta degli studenti.

Leggi tutto: Celebrazione del “Giorno della Memoria”

Incontro con i dirigenti scolastici degli istituti superiori per la campagna di screening anticovid

Si è svolto in data odierna un incontro tra la Provincia di Brindisi e i dirigenti scolastici degli istituti superiori. Oggetto della riunione l'ipotesi avanzata dall'Amministrazione provinciale di avviare una campagna di screening anticovid su tutta la popolazione studentesca, sul personale scolastico e sul corpo docente mediante test antigenico rapido.

"La riunione è stata proficua - ha dichiarato la Consigliera provinciale delegata Valentina Fanigliulo  – perché ha riscosso il consenso dei dirigenti di tutte le scuole interessate che hanno aderito con entusiasmo all'iniziativa. E chiaro che l’efficacia della campagna è legata alla possibilità di intervento dell'ASL nella fornitura degli appositi kit, ma ci incoraggia molto la piena disponibilità a collaborare già manifestata dalle autorità sanitarie, almeno in questa fase. Il confronto proseguirà ora con i sindaci dei vari Comuni per verificare la presenza di personale sanitario volontario in loco da mettere a disposizione nei giorni in cui si attiverà la campagna”.

Assegnazione fondi alle scuole di competenza provinciale per spese di funzionamento amministrativo e didattico

Con decreto del presidente Riccardo Rossi, la Provincia di Brindisi, nell’ottica della vigente normativa ed ispirandosi al principio della sussidiarietà, nonché al criterio della responsabile autonomia della gestione in attuazione del piano provinciale di dimensionamento scolastico, ha approvato, anche per l’anno scolastico 2020/2021, esercizio finanziario 2020, l’assegnazione del fondo complessivo di 180.000 euro alle scuole di competenza provinciale (istituzioni superiori di II grado) per il funzionamento amministrativo e didattico, ripartito con quota pro capite per studente di € 4,84939 e per classe di € 104,5296. In totale, come risultante dai dati del Sistema Informativo del MIUR aggiornati al 3 dicembre 2020, si tratta di n. 18.559 alunni iscritti e n. 861 classi.

Sarà ogni istituto scolastico a curare l’amministrazione dei fondi (scelta delle ditte che dovranno eseguire i lavori e le forniture, ecc.), nell’intesa che la spesa deve riguardare, prioritariamente e fondamentalmente, le seguenti voci:

  1. Spese per interventi di manutenzione ordinaria:

▪ ripristini murari di piccola entità;

▪ tinteggiatura dei locali;

▪ piccole riparazioni di falegnameria (banchi, sedie, sostituzione di vetri, serrature, ecc.);

▪ piccole riparazioni idrauliche (sostituzione rubinetti, sturamenti di condutture, ecc.);

▪ riparazioni e sostituzione di parti elettriche (lampade, interruttori, prese elettriche, ecc.).

  1. b) Spese varie di ufficio:

▪ spese di cancelleria;

▪ spese per la vigilanza degli edifici;

▪ acquisto di attrezzature e di software non a uso specificatamente didattico.

  1. c) Spese telefoniche, nei limiti del tetto massimo previsto di 1/4 dell’intero budget;