Articolo: Decreto Pagamenti: dalle Province pagati oltre 737 milioni di euro di fatture Saitta “Siamo un’eccellenza: continueremo a lavorare nonostante il Governo”

Nella file allegato la tabella con l’elenco delle 59 Province che hanno pagato oltre il 70% dei pagamenti alle imprese: gli spazi di pagamento concessi
loro dal decreto e la percentuale del già pagato al 9 luglio. ( .pdf) >>>

Piano Annuale per la Trasparenza e l’Integrità

La Provincia di Brindisi presenterà il 06 febbraio 2013, alle ore 10.30, presso il Salone di Rappresentanza, il “Piano Annuale per la Trasparenza e l’Integrità”, strumento essenziale per rendere visibile e valutabile l’attività dell’Ente da parte dei cittadini. (acrobatr_ico.gif .pdf) >>>

Procedimenti in materia ambientale

In data 21 e 22 gennaio scorsi la Provincia di Brindisi, a seguito del pronunciamento del TAR di Lecce, che ha riconosciuto in capo alla stessa la competenza per il rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.), ha dato avvio ai procedimenti relativi alle istanze presentate dal Consorzio ASI per il rilascio di detta Autorizzazione riguardante la Piattaforma Polifunzionale ubicata nella zona industriale di Brindisi e costituita da un impianto di incenerimento dei rifiuti industriali speciali pericolosi, un impianto per il trattamento acque reflue industriali ed un impianto per il trattamento dei fanghi derivanti dai reflui civili. E' stato, inoltre, avviato il procedimento, previsto dalla normativa in materia, relativo all'istanza di Autorizzazione per l'ampliamento della discarica di rifiuti pericolosi, ubicata anche essa nella zona industriale del Comune di Brindisi.

Sempre in materia ambientale, a seguito della nota indirizzata dal Commissario Straordinario della Provincia di Brindisi, Cesare Castelli, al Ministro per l’Ambiente, Corrado Clini, lo scorso 19 dicembre, il Direttore Generale del Ministero dell'Ambiente ha convocato, per il prossimo 1° febbraio, la Provincia, il Comune, l'Autorità Portuale di Brindisi e la Regione Puglia per discutere sulle importanti e delicate tematiche pendenti, ormai da molti anni, in materia di bonifica del sito inquinato di Brindisi.

In particolare, l'incontro presso quel Ministero, come richiesto nella stessa nota commissariale, toccherà le problematiche relative alla bonifica della falda, alla messa in sicurezza della discarica adiacente lo stabilimento petrolchimico - dove sono stati smaltiti, senza le necessarie e dovute attenzioni per l'ambiente, un assai cospicuo numero di metri cubi di rifiuti industriali - alla definizione di procedure rapide e certe per consentire la realizzazione di piccoli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria e messa in sicurezza degli impianti e delle reti tecnologiche, all'utilizzo dei finanziamenti a suo tempo stanziati.

 

Brindisi 23, gennaio, 2013

Consiglio Provinciale in seduta di 1^ convocazione giorno 27.10.2021, ed, in seduta di 2^ convocazione, giorno 28.10.2021, ore 18,00

Convocazione del Consiglio provinciale. Ecco l’ordine del giorno

                Il presidente della Provincia di Brindisi, ing.Riccardo Rossi, ha convocato, il Consiglio Provinciale di Brindisi, presso la sala consiliare dell’Ente, in via ordinaria, in seduta di 1^ convocazione, mercoledì 27 ottobre 2021, alle ore 14,00 ed, in seduta di 2^ convocazione, per il giorno giovedì 28 ottobre 2021, alle ore 18,00, per l’esame dei seguenti argomenti, iscritti all’ordine del giorno:

  1. 1. Approvazione verbale Consiglio Provinciale del 28.09.2021;
  2. 2. Approvazione Bilancio consolidato della Provincia di Brindisi ai sensi del principio contabile applicato 4/4 allegato al D. Lgs. n. 118/2011 e s.m.i. - Esercizio 2020;
  3. Variazione al bilancio di previsione 2021-2023 e al documento unico di programmazione (DUP) 2021 – 2023;
  4. 4. Individuazione ai sensi dell’art.197 c.1 lett. d) del D. Lgs.152/2006, delle zone idonee e non alla localizzazione di impianti di recupero e smaltimento dei rifiuti secondo i criteri definiti nel PGRS - Modifica della Deliberazione n. 13 del 07.05.2021;
  5. 5. Rettifica curva pericolosa o realizzazione intersezione rotatoria sulla S.P. n. 26 - Francavilla F.na - Ceglie Messapica. Corrispettivo del saldo dell’onorario per lo svolgimento dell'incarico di progettazione all.Ing. Dario Pinto. Debito fuori Bilancio.

 

Il Tar Puglia dà ragione alla Provincia di Brindisi in ambito di Valutazione di Impatto Ambientale di Impianti Fotovoltaici

La Provincia di Brindisi esprime massima soddisfazione per la sentenza n. 1401/2021 con cui il TAR per la Puglia – Lecce, sezione seconda, ha rigettato il ricorso proposto da una ditta, patrocinata dallo studio legale Sticchi Damiani, avverso il giudizio non favorevole di compatibilità ambientale del progetto da essa proposto per la realizzazione e l’esercizio di un impianto fotovoltaico di potenza nominale pari a 39,171 MW e delle relative opere di connessione.

Nello specifico, la sentenza ha esplicitato che i motivi esposti dalla ricorrente non sono meritevoli di accoglimento, accogliendo le argomentazioni prospettate dall’Avv. Mario Marino Guadalupi, difensore della Provincia di Brindisi, e ritenendo, quindi, che l’Ente ha ampiamente motivato le ragioni in concreto che rendono l’intervento incompatibile con gli obiettivi di qualità della campagna brindisina, poiché è errata a monte la scelta localizzativa, in ragione delle peculiari ed identitarie caratteristiche di naturalità e di pregio della plaga (zona) di territorio prescelta.

Si richiama, inoltre, l’attenzione sul passaggio della sentenza secondo cui i pareri (paesaggistici) provenienti da enti titolari di interessi “sensibili” declinano le posizioni prevalenti, di cui all’art. 14-ter, comma 7, della legge n. 241/1990, in termini qualitativi, e non meramente quantitativi.

Convocazione Consiglio provinciale, in presenza, per martedì 28 settembre

Il Presidente della Provincia di Brindisi, Riccardo Rossi, ha convocato il Consiglio provinciale per martedì 28 settembre, alle ore 15.00, presso la sala consiliare della Provincia di Brindisi, in via ordinaria, in seduta di 1^ convocazione, per l’esame dei seguenti argomenti, iscritti all’ordine del giorno:

  1. Approvazione verbali delle sedute dei Consigli Provinciali del 29.04.2021 e 07.05.2021;
  2. Approvazione dei Conti degli Agenti Contabili. Esercizio finanziario 2020;
  3. Approvazione Rendiconto della gestione esercizio finanziario anno 2020;
  4. Salvaguardia degli equilibri di bilancio 2021 – Assestamento di bilancio 2021 (Art.193 e art.175 c.8 del Dlgs. 18 Agosto 2000 n.267”);
  5. Riconoscimento Debiti Fuori Bilancio di cui a provvedimenti giudiziali notificati con formula esecutiva (art. 194, comma 1, lett. a) del D.Lgs. 18 Agosto 2000 n. 267);
  6. Riconoscimento Debiti Fuori Bilancio di cui a provvedimenti giudiziali in ambito di insidia stradale (art. 194, comma 1, lett. a) del D.Lgs. 18 Agosto 2000 n. 267);
  7. Riconoscimento Debiti Fuori Bilancio di cui agli incarichi legali contenziosi innanzi Consiglio di Stato (art. 194, comma 1, lett. e) del D.Lgs. 18 Agosto 2000 n. 267);

Il Consiglio di Stato dà ragione alla Provincia di Brindisi in tema di provvedimento autorizzatorio unico regionale (PAUR)

La Provincia di Brindisi esprime massima soddisfazione per la sentenza n. 6195/2021 con cui il Consiglio di Stato, sez. IV, ha accolto l’Appello, RG n. 1415/2021, proposto, per il tramite dell’Avvocatura provinciale di Brindisi.

Nello specifico, la sentenza ha ribaltato l’orientamento di primo grado e quindi stabilito che non è la Provincia a dover rilasciare il Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (PAUR) di cui all’art. 27bis del D.Lgs. n. 152/2006 (c.d. Codice dell’Ambiente).

La questione che interessa di riflesso tutte le Provincie del territorio pugliese riguardava infatti la circostanza se dovesse essere la Provincia di Brindisi piuttosto che la Regione Puglia ad adottare tale tipologia di provvedimento, introdotta dal legislatore statale nel 2017.

La Regione Puglia riteneva, infatti, ultrattiva la delega effettuata con la L.R. n. 17/2007, trascurando tuttavia le modifiche giuridiche sopravvenute e soprattutto il nuovo assetto istituzionale che ha interessato le Province.

Il Consiglio di Stato, sconfessando il TAR Puglia, sez. di Lecce, ha condiviso le argomentazioni dell’Avv. Mario Marino Guadalupi, difensore della Provincia di Brindisi, e deciso che il PAUR è un provvedimento nuovo e diverso da quelli esistenti e che le deleghe delle funzioni debbano essere necessariamente accompagnate dal trasferimento di adeguate risorse umane ed economiche per la relativa ed efficiente gestione delle stesse.

Alla luce dell’adottata sentenza, cui verosimilmente si allineeranno anche i futuri provvedimenti del Consiglio di Stato sui diversi appelli pendenti, sempre promossi dall’Avvocatura Provinciale di Brindisi, l’utenza interessata al rilascio del PAUR è invitata ad indirizzare le proprie richieste alla Regione Puglia, salvo eventuali provvedimenti legislativi che la Regione Puglia adotterà sul punto e di cui si darà comunicazione una volta noti.

La Provincia di Brindisi tributa un pubblico ringraziamento all'Avvocatura Provinciale ed in particolare, all’Avv. Mario Marino Guadalupi, per la determinazione e la competenza con cui ha portato proficuamente a termine il contenzioso in questione, come riconosciuto anche dai legali delle controparti in giudizio (Studio Sticchi Damiani per la parte privata).

 

Brindisi, 3 settembre 2021

Solidarietà della Provincia di Brindisi all’avv.Domenico Tanzarella per l’attentato subito

Il Presidente della Provincia di Brindisi, ing. Riccardo Rossi, a nome dell’intera Amministrazione provinciale e di tutto il Consiglio provinciale esprime la più totale solidarietà e vicinanza nei confronti dell’avv.Domenico Tanzarella, già sindaco di Ostuni, già Presidente della Provincia e attualmente consigliere comunale ad Ostuni, per il vile ed ennesimo attentato subito la notte scorsa, con alcuni colpi d’arma da fuoco indirizzati verso il portone del suo studio professionale, ad Ostuni.

Il Presidente Riccardo Rossi si augura una svolta nelle indagini attivate immediatamente dalle Forze dell’Ordine e che queste portino all’individuazione dei responsabili dell’ennesimo atto criminale contro l’avv.Tanzarella ma anche contro le istituzioni tutte.

Brindisi, 27 agosto 2021

Approvazione schema di Avviso Pubblico per la concessione in uso degli impianti sportivi annessi agli Istituti Scolastici di pertinenza della Provincia di Brindisi e relativi allegati - triennio 2021-2024

Con Determinazione Dirigenziale n.525 del 12 agosto 2021 e nel rispetto di quanto previsto dal "Regolamento per la concessione in uso e la valorizzazione degli impianti sportivi annessi agli Istituti Scolastici di pertinenza della Provincia di Brindisi ", al fine di favorire la funzione sociale dello sport, la Provincia di Brindisi ha avviato la presente procedura di evidenza pubblica per consentire l'assegnazione e l’uso degli impianti sportivi scolastici di pertinenza provinciale da parte dei soggetti aventi titolo come:

  1. a) società ed associazioni sportive dilettantistiche, associazioni polisportive, purché affiliate a Federazioni sportive Nazionali del CONI o a Discipline sportive Associate;
  2. b) Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI;
  3. c) entità e organismi sportivi riconosciuti dal Comitato Italiano Paraolimpico, nonché lo stesso CONI, il Comitato Paraolimpico, le Federazioni sportive nazionali, gli Enti di promozione sportiva, o gli altri organismi di diritto pubblico operanti in ambito sportivo, per la realizzazione di specifici progetti sportivi.

Col medesimo provvedimento, in particolare, sono stati approvati:

1) lo schema di Avviso Pubblico per la concessione in uso e degli impianti sportivi annessi agli Istituti Scolastici di pertinenza della Provincia di Brindisi

2) domanda di partecipazione all’Avviso Pubblico per l’affidamento in gestione, per fasce orarie, dei Centri Sportivi della Provincia di Brindisi Triennio 2021 – 2024;

3) elenco degli impianti sportivi scolastici disponibili, redatto dall’ufficio Edilizia scolastica dell’Ente;

Di conseguenza, sono state prorogate le concessioni attualmente in essere sino al rilascio delle nuove concessioni e comunque non oltre il 15 ottobre p.v.

Ai fini della partecipazione, i soggetti interessati dovranno inviare l’istanza, redatta e firmata dal Legale Rappresentante, su conforme modello allegato all’avviso pubblico, esclusivamente tramite pec al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro e non oltre il giorno 15 settembre 2021.

Per ogni ulteriore informazione e chiarimenti rivolgersi all’Ufficio Patrimonio- assistenza amministrativa- con tel. 0831.565.269 oppure consultare il bando sul sito www.provincia.brindisi.it