Questa mattina si è tenuta, presso il Salone di rappresentanza della Provincia di Brindisi, la conferenza stampa di presentazione dei concerti che l’Orchestra Giovanile Interscolastica Provinciale terrà nei prossimi giorni in tutto il territorio provinciale.

 

I giovani musicisti si cimenteranno sia con brani contemporanei tratti dai repertori di Duke Ellington, Rota, Calloway, ma  punteranno prevalentemente sulle arie delle opere liriche più famose, dalla Carmen, ai Pagliacci, al Barbiere di Siviglia.

 

L’Orchestra aprirà la stagione al Teatro Italia di Francavilla Fontana  domani, mercoledì 29 aprile. Seguiranno: il 30 aprile a Cisternino presso l’Auditorium del Liceo Polivalente “Don Quirico Punzi; il 4 maggio all’Auditorium della S.S. di 1° Grado di San Vito dei Normanni , l’11 maggio a Erchie presso l’Auditorium della S.S. di 1° Grado “G. Pascoli”. Tutti i concerti inizieranno alle ore 10.00 in quanto sono stati pensati per esser fruiti innanzitutto dagli studenti delle scuole. L’ingresso è libero essendo il progetto interamente finanziato dall’Amministrazione provinciale e patrocinato dai Comuni dove si svolgeranno i concerti.

 L’Orchestra ha già da alcune settimane iniziato le prove dei brani in repertorio sotto la direzione del giovane maestro napoletano Andrea Gargiulo, docente del conservatorio di Bari, nonché direttore di coro, direttore d’orchestra, arrangiatore e compositore.

“Questo è sicuramente uno dei progetti più interessanti – ha dichiarato l’assessore provinciale alla Cultura Giorgio Cofano – che abbiamo varato nel corso di questi anni, in quanto l’Orchestra Giovanile Interscolastica è formata interamente da giovani studenti del nostro territorio che hanno così la possibilità di essere attori protagonisti dell’offerta culturale. Crediamo fermamente nel valore della musica come momento di formazione culturale e integrazione sociale dei nostri giovani e questo progetto ci ha dato dei risultati davvero lusinghieri considerato che l’Orchestra è al suo quarto anno di vita ed è formata da circa 120 ragazzi”.

 

 “La finalità primaria dei docenti impegnati in questa impresa – ha dichiarato il direttore artistico Maria Antonietta Epifani - è quella di promuovere tutte le attività dirette alla formazione dei ragazzi cercando di mantenere vivo e dinamico l’amore per la musica e di incrementarne l’interesse proponendo musiche di larga diffusione”.