Tutti i comunicati

Nomina del Garante per i diritti delle persone private della libertà personale della Provincia di Brindisi. Scaduti i termini di presentazione domande

E’ terminata l’11 ottobre scorso la fase di presentazione delle istanze, così come da Avviso pubblico, per la nomina del Garante della Provincia di Brindisi  per i diritti delle persone private della libertà personale. Gli uffici preposti dell’Ente hanno celermente attivato il percorso di esame delle dieci (10) candidature pervenute. La designazione, da effettuarsi secondo la valutazione comparativa da parte del Presidente della Provincia di Brindisi, Riccardo Rossi, terrà conto del curriculum vitae e della relazione motivazionale presentata da ciascun candidato. L’incarico,  della durata  pari a quello del Presidente Pro Tempore della Provincia, è a titolo gratuito e di volontariato. Il Garante svolgerà la sua attività in piena libertà ed indipendenza e non sarà sottoposto ad alcuna forma di controllo gerarchico e funzionale.

Il Garante individuato opererà per migliorare le condizioni di vita e di inserimento sociale delle persone private della libertà personale o limitate nella libertà di movimento domiciliare, residenti o domiciliati sul territorio provinciale, in particolare opererà per garantire diritti delle persone presenti presso la Casa Circondariale di Brindisi, il Rem di Carovigno e la struttura “Immigrati” di Restinco, anche mediante:

  1. a) La promozione di sensibilizzazione pubblica sui temi dei diritti umani e dell’umanizzazione delle pene delle persone comunque private della libertà personale;
  2. b) La promozione di iniziative volte ad affermare per le persone private della libertà personale il pieno esercizio dei diritti e delle opportunità di partecipazione alla vita civile e della fruizione dei servizi presenti su territorio provinciale, attivando relazioni ed interazioni anche con altri soggetti pubblici competenti in materia;
  3. c) La collaborazione e la stretta sinergia con il garante regionale dei diritti delle persone prive della libertà personale;
  4. d) La creazione di reti di volontari, associazioni, soggetti del terzo settore, parti sociali ecc., ritenuti idonei a migliorare la sua azione.

Il Garante svolgerà le sue funzioni anche attraverso intese e accordi con le Amministrazioni interessate, volte a consentire una migliore conoscenza delle condizioni delle persone private della libertà personale, mediante visite ai luoghi ove esse stesse si trovino, nonché con associazioni ed organismi operanti per la tutela dei diritti della persona, proponendo anche la stipulazione, a tal fine, di appositi protocolli d’intesa. Il Garante promuoverà, inoltre:

  1. a) L’esercizio dei diritti e delle opportunità di partecipazione alla vita civile e di fruizione dei servizi comunali e provinciali, delle persone comunque private della libertà personale, ovvero limitate nella libertà di movimento domiciliare, residenti o dimoranti sul territorio della Provincia, con particolare riferimento ai diritti fondamentali, al lavoro, alla formazione, alla cultura, all’assistenza, alla tutela della salute, allo sport, per quanto nelle attribuzioni e nelle competenze della medesima, tenendo, altresì, conto della loro condizione di restrizione;
  2. b) Iniziative e momenti di sensibilizzazione pubblica sul tema dei diritti umani delle persone private della libertà personale e della umanizzazione della pena detentiva.

L’Amministrazione provinciale sta anche rinnovando la Convenzione con la Casa Circondariale di Brindisi dal 21 novembre 2019 al 20 novembre 2021, finalizzata a favorire il reinserimento lavorativo e sociale dei detenuti.

Scorcio porto di Brindisi

 

| Privacy | Note legali | Cookie Policy | Accessibilità | PEC |

Provincia di Brindisi - Via De Leo, 3 - 72100 Brindisi
C.F. 80001390741 - P.I. 00184540748
 Copyright © 2019 Provincia di Brindisi. Tutti i diritti riservati.