Risposte a quesiti bando per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no. CIG 6423911B0C.

Procedura aperta per l’affidamento dell’appalto relativo alla Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento della S.P. 74 Mesagne – San Pancrazio S.no
CUP: I14E12000170001 - CIG: 6423911B0C.

RISPOSTE A QUESITI 6 e 7

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 54608 del 09.11.2015.

Quesito n. 6:

Si richiede:

1) In caso di raggruppamento temporaneo di progettisti, fermo restando di indicare un progettista con abilitazione da meno di 5 anni, qual è il numero minimo previsto? Dal bando di gara è previsto pari ad almeno due volte le unità previste dall’incarico (almeno 2 unità). Quindi bastano 2 unità o ne servono altre?

2) Tutti quelli facenti parte del raggruppamento devono possedere i requisiti tecnici e finanziari o bastano solo alcuni che comunque coprono interamente i requisiti richiesti?

3) La mandataria deve possedere una percentuale minima del 60% ai fini del raggruppamento sia per quanto riguarda la parte tecnica che quella economica, o basta avere il 60% per la parte tecnica, mentre quella economica viene comunque coperta interamente dall’intero raggruppamento di professionisti?

 

Risposta a quesito n. 6:

R. 1 e 2: Come previsto dal bando di gara, per soddisfare i requisiti di progettazione, per i raggruppamenti temporanei di cui all’art. 90, c. 1 – lett. g) del D.Lgs. 163/06, associati come mandanti del concorrente,  i requisiti finanziari e tecnici di cui all’articolo 263, comma 1, lettere a), b) e d) del D.P.R. 207/10 devono essere posseduti cumulativamente dal raggruppamento; tale raggruppamento dovrà soddisfare, sia la condizione della presenza anche di giovani professionisti nei gruppi concorrenti e, sempre cumulativamente, anche il requisito previsto al punto 2.d) del bando di gara, che deve essere di almeno quattro unità tecniche utilizzato negli ultimi tre anni.

R. 3: Come previsto dal bando di gara, per soddisfare i requisiti di progettazione, per i raggruppamenti temporanei di cui all’art. 90, c. 1 – lett. g) del D.Lgs. 163/06, associati come mandanti del concorrente, i requisiti finanziari e tecnici devono essere, in ogni caso, posseduti complessivamente dal raggruppamento e la mandataria deve possedere una percentuale minima del 60%. La restante percentuale deve essere posseduta cumulativamente dal o dai mandanti.

Resta ferma la condizione che il requisito di cui al punto 2.c, non è frazionabile per i raggruppamenti temporanei.

 

___

Con riferimento al quesito pervenuto per la partecipazione all’appalto in oggetto, si comunica quanto segue:

Quesito registrato al prot. n. 54610 del 09.11.2015.

 

Quesito n. 7:

Si richiede:

 

In conformità a quanto previsto dall’art. 26/ter della legge 09.08.2013 n. 98 di conversione del D.L. 21.06.2013 n. 69 e dalla legge 27.02.2015 n. 11, entrata in vigore il 03.03.2015, 

dovrebbe essere prevista l’erogazione a favore dell’ Appaltatore di un’anticipazione pari al 20% dell’importo contrattuale.

Il Bando di Gara non fa però alcun riferimento a tale previsione e l’art. 27 del Capitolato Speciale Prestazionale vieta l’anticipazione.

Si chiede pertanto di voler cortesemente fornire chiarimenti in merito.

 

Risposta a quesito n. 7:

R. 1: Si procederà all’erogazione dell’anticipazione, in quanto ai sensi dell’art. 26-ter del d.l. 21 giugno 2013, n. 69, introdotto dalla legge di conversione 9 agosto 2013 n. 98, vige l’obbligo per la stazioni appaltanti di corrispondere, nei casi previsti dalla norma, l’anticipazione del prezzo nella misura prestabilita del 10%.

Peraltro, ai sensi del comma 3-bis dell’art. 8 del D.L. 192/14, introdotto dalla legge di conversione n. 11/2015, fino al 31.12.2015, la relativa anticipazione è elevata al 20% dell’importo contrattuale.

 

IL DIRIGENTE
(ing. dott. Vito Ingletti)

 

 

Scorcio porto di Brindisi

 

| Privacy | Note legali | Cookie Policy | Accessibilità | PEC |

Provincia di Brindisi - Via De Leo, 3 - 72100 Brindisi
C.F. 80001390741 - P.I. 00184540748
 Copyright © 2021 Provincia di Brindisi. Tutti i diritti riservati.