Quesiti bando: Procedura aperta per la conclusione di un accordo quadro per l'affidamento dei lavori di Gestione del Patrimonio Edilizio. Interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici provinciali ubicati in comuni della zona Nord



Quesito n. 1
- L’operatore economico chiede chiarimenti in merito al sopralluogo da effettuarsi presso gli immobili interessati dai lavori di cui alla procedura di gara, e precisamente se l’Amministrazione rilasci un attestato di presa visione dei luoghi.
Risposta
- L’attestato richiesto dal concorrente, non compare tra gli atti e i documenti da produrre per la partecipazione alla gara. Gli atti di gara richiedono unicamente una dichiarazione di parte con assunzione di responsabilità per la veridicità della stessa (mod. dichiarazione sostitutiva adempimento prescrizioni ex art. 106, c. 2, DPR 207/2010). Pertanto, non essendo previsto il sopralluogo congiunto (stazione appaltante/concorrente), non verrà rilasciata alcuna attestazione in merito.


Quesito n. 2
- L’operatore economico chiede se vi è un dettaglio dei lavori di manutenzione previsti dal bando in oggetto o se vi sono dei documenti scaricabili, oltre a quelli pubblicati, dai quali si evinca tale informazione.
Risposta
- I lavori oggetto dell’Accordo Quadro sono pattuiti con riferimento all’importo contrattuale massimo prestabilito nell’arco di tempo di vigenza del contratto, per interventi di manutenzione non predeterminati, ma indispensabili secondo le necessità manutentive e di conservazione in ordinarie condizioni di esercizio e fruibilità delle strutture edilizie di competenza della Provincia di Brindisi Comunque, trattasi in generale di interventi non preventivabili relativi ad un contratto in forma aperta, come meglio esplicitato in relazione illustrativa.

Scorcio porto di Brindisi

 

| Privacy | Note legali | Cookie Policy | Accessibilità | PEC |

Provincia di Brindisi - Via De Leo, 3 - 72100 Brindisi
C.F. 80001390741 - P.I. 00184540748
 Copyright © 2021 Provincia di Brindisi. Tutti i diritti riservati.