“Patto istituzionale per la sicurezza”. Incontro tra Provincia e Dirigenti scolastici

Presso la sede della Provincia di Brindisi, come precedentemente concordato, si è svolto ieri un secondo incontro tra Amministrazione provinciale, Ufficio Scolastico e dirigenti scolastici delle Scuole superiori di competenza provinciale, nel rispetto delle norme antiCovid del distanziamento interpersonale e dell’uso della mascherina, a titolo di prosieguo della riunione tenutasi la scorsa settimana per definire un percorso condiviso e idoneo a programmare gli interventi di messa in sicurezza delle scuole, in ordine alle misure da adottare per la prevenzione e la sicurezza di studenti e personale docente e scolastico.All’ordine del giorno della riunione odierna alcune variazioni che sono state apportate allo schema del “Patto istituzionale” tra Provincia e Scuola. In particolare, si sono approfondite le seguenti tematiche:

- riparto delle risorse in disponibilità dell’Ente, che avverrà in base agli stessi criteri utilizzati dal Governo. Per ogni scuola, la Provincia stanzierà un contributo in proporzione al numero degli alunni;

- trasporto pubblico degli studenti dopo che la STP, l’azienda che cura il servizio di trasporto sul territorio provinciale che ha partecipato all’incontro con un proprio rappresentante, ha evidenziato la necessità di organizzare l'ingresso a scuola, a partire dal mese di settembre, istituendo due turnazioni di ingresso e di uscita;

- costituzione dell'ufficio del “Mobility manager”, cioè di una struttura che si preoccupi di coordinare il sistema del trasporto scolastico, anche a prescindere dall'attuale situazione emergenziale, cui parteciperanno anche rappresentanti del mondo della scuola;

- necessità di concordare i progetti di edilizia scolastica leggera e di fornitura arredo anticovid 19 in modo tale da garantire l'apertura in sicurezza delle scuole  per il 24 settembre;

- stanziamento possibile, in favore della Provincia di Brindisi, di ulteriori fondi per l'edilizia scolastica, oltre i 750 mila euro già a disposizione, che saranno prontamente utilizzati a favore delle scuole superiori di competenza.

All’incontro erano presenti il vicepresidente della Provincia, Giuseppe Pace, il Segretario generale, Maurizio Moscara, la Dirigente Affari Generali, Fernanda Prete, i funzionari P.O. dell’Ufficio Tecnico, competenti per l’Edilizia Scolastica, Giovanni Camassa e Sebastiano Palazzo, nonché il funzionario ai Trasporti, Piero Vitale.

“Consapevoli delle numerose difficoltà – ha dichiarato il vicepresidente della Provincia. Giuseppe Pace - stiamo lavorando per assicurare la ripresa delle attività didattiche nelle migliori condizioni possibili. Siamo grati all’Ufficio scolastico provinciale e ai dirigenti scolastici che con spirito di abnegazione stanno collaborando con il nostro Segretario generale, dott. Maurizio Moscara, e lo staff tecnico della Provincia per la necessaria ottimizzazione delle risorse. Grazie  a tale sinergia ci proponiamo di ridurre al minimo i tempi della burocrazia”.

Incontro con i dirigenti scolastici degli istituti superiori. Via al Patto Istituzionale di Accordo tra l’Ente Provincia e le scuole

Incontro questa mattina, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Brindisi, nel rispetto delle norme antiCovid del distanziamento interpersonale e dell’uso della mascherina, tra l’Amministrazione  provinciale e le istituzioni scolastiche degli istituti superiori del territorio di Brindisi. Il confronto era necessario per definire un percorso condiviso e idoneo a programmare gli interventi di messa in sicurezza delle scuole finanziati in parte dal Governo, in ordine alle misure da adottare per la prevenzione del contagio da Covid 19.

A tal proposito sarà stipulato nei prossimi giorni un “Patto istituzionale per la sicurezza” tra la Provincia di Brindisi e gli stessi Istituti superiori. Si è concordato che l’idea progettuale dell’intervento individuato sia di competenza dell’istituzione scolastica e che la Provincia intervenga con una consulenza tecnica specifica e in alcuni casi con la effettiva realizzazione. Nello specifico, per i piccoli interventi sarà la singola scuola a provvedere dal punto di vista della realizzazione, mentre gli interventi più importanti saranno effettuati dalla Provincia. In ogni caso a decidere e  a selezionare ogni intervento antiCovid 19 eventualmente necessario sarà l’Istituto scolastico in piena autonomia, mentre la Provincia sarà di supporto, condividendo però la responsabilità di realizzare le opere quanto più confacenti al caso. Il Patto, comunque, accoglierà i suggerimenti di integrazione che arriveranno dalle scuole e lo strumento che definirà progetti e opere è quello della Conferenza dei Servizi, attivata dalla singola scuola o dalla stessa Provincia, per arrivare in poco tempo all’accordo sul singolo intervento proposto.

Durante l’incontro, tra l’altro, è stata riscontrata la ristrettezza delle risorse a disposizione, visto che la Provincia avrà la disponibilità di 750 mila euro, mentre non è dato ancora sapere quanto spetterà alle singole scuole.  In secondo luogo, l’altro aspetto da monitorare ha riguardato il servizio del trasporto pubblico degli studenti. Sotto questo aspetto la Provincia ha voluto evidenziare che se i ragazzi dovranno recarsi a scuola rispettando l’ordinario calendario delle lezioni in presenza sarà  necessario pensare al raddoppio delle linee di trasporto, almeno negli orari critici.

Il prossimo incontro tra Amministrazione provinciale e istituti scolastici superiori è previsto per lunedì 6 luglio.

La Provincia di Brindisi attiva il sistema di pagamenti elettronici PagoPa per alcuni servizi immediatamente fruibili dai cittadini

Importante novità amministrativa per la Provincia di Brindisi con l’obiettivo di facilitare i rapporti con l’utenza e la cittadinanza. L’Ente di via De Leo ha attivato infatti il moderno sistema di pagamenti elettronico PagoPa con l’obiettivo di rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi tipo di pagamento. Il servizio si attua tramite i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti e i pagamenti si possono effettuare direttamente sul sito della Provincia di Brindisi o sull’applicazione mobile dell’Ente oppure anche attraverso i canali sia fisici che online di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), come ad esempio agenzie della banca, l’home banking del PSP, gli sportelli ATM abilitati delle banche, i punti vendita di SISALLottomatica e Banca 5, gli Uffici Postali.

I servizi immediatamente fruibili dai cittadini con pagamento PagoPa sono i seguenti: pagamento dei Servizi a Domanda Individuale, pagamento spontaneo (diritti di segreteria, ammende etc.), pagamento quota per l'utilizzo di locali della Provincia, pagamento sanzioni per violazione del Codice della Strada, pagamento di sanzioni amministrative, pagamento deii diritti di segreteria, Diritti e Bolli per certificato.

Nel dettaglio, ecco l’iter da seguire per giungere al pagamento verso la Provincia di Brindisi:

  • Collegarsi al sito dell’Ente provincia.brindisi.it
  • Cliccare su “Pagamenti OnLine”
  • Registrarsi nella “Sezione privata”
  • Effettuare l’accesso alla sezione “Servizi privati”, visualizzare le proprie posizioni e/o scegliere il servizio per il quale si intende effettuare il pagamento; procedere al pagamento diretto, ottenendo e-mail di ricevuta.

L’utente può consultare ogni dettaglio dei servizi di cui ha usufruito, verificare il proprio carrello dei pagamenti e quindi interagire con l’Ente.

Il sistema è integrato con i principali circuiti bancari e include molteplici modalità di pagamento come carta di credito, rid online, addebito su c/c, bonifico bancario.

Il Chiostro S.Paolo Eremita splendida cornice per la ripresa dei concerti di musica classica dell’associazione “Nino Rota”

La Provincia di Brindisi è ben lieta di fornire, in funzione delle proprie competenze istituzionali, il proprio contributo e il proprio concorso alla ripresa delle attività e degli eventi culturali nel nostro territorio, dopo il periodo di blocco di tutte le manifestazioni pubbliche per l’emergenza sanitaria da Covid 19. E’ il caso, ad esempio, della fruizione dei beni architettonici e culturali che fanno parte del patrimonio immobiliare dell’ente.

Ed è per questo che la Provincia di Brindisi ha accolto con favore la proposta dell’Associazione musicale “Brindisi Classica Nino Rota” per la riprogrammazione nel “Chiostro di S.Paolo Eremita” (Via De Leo) dei cinque concerti che non si sono potuti effettuare nei mesi di marzo e aprile, nell’ambito della XXXV edizione della stagione concertistica, con la direzione artistica di Silvana Libardo e Francesca Salvemini. La nuova programmazione è stata avviata martedì 23 giugno e proseguirà tutti i giorni di questa settimana, fino a sabato 27 giugno. Inizio ore 20.00.

Per la realizzazione dei concerti in presenza di pubblico saranno rispettate le disposizioni previste dalle linee guida in materia di riapertura degli spettacoli musicali dal vivo.

Locandina eventi (Documento Adobe Reader .pdf.pdf)  

 

Avvio dei laboratori all’aperto per ragazzi con disabili

La Provincia di Brindisi, d’intesa e in collaborazione con SOCIOCULTURALE, nell’ambito del Servizio di Integrazione Scolastica Disabili, propone, nel prossimo mese di luglio 2020, due Laboratori all’aperto, riservati a 50 ragazzi con disabilità, utenti del Servizio provinciale:

  • Laboratorio di Equitazione, presso il Centro Acqua2o – Strada Mesagne/San Vito dei Normanni (8km da Mesagne)
  • Laboratorio di Fattoria didattica, pet therapy e arte, presso l’Associazione Sulle Orme dell’Amaguk – Strada provinciale Brindisi/San vito dei Normanni – C.da Campobasso

Le richieste di iscrizione devono essere inviate all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (riceve anche da PEO), entro venerdì 26 giugno 2020.

Si tratta di un’opportunità che abbiamo inteso offrire ai nostri ragazzi – ha dichiarato il Presidente della Provincia, Riccardo ROSSI – all’aperto, a contatto con la natura, in condizioni di sicurezza, dopo il lungo periodo di clausura, indotto dall’emergenza COVID 19. Siamo convinti che sarà un’esperienza significativa di socializzazione, di amicizia, di arricchimento e di cura del sé, e della propria dimensione personale”.

Costituirà, anche, un’azione positiva di supporto e di sollievo alle famiglie dei ragazzi – ha aggiunto la Consigliera Delegata per le Politiche Sociali della Provincia di Brindisi, Nadia FANIGLIULO – gravate, in questi mesi, di un maggiore carico, e dalla solitudine, causata dalla sospensione dei diversi Servizi e della stessa Scuola”.

“D’altra parte, la Provincia non si è fermata neanche nel periodo della sospensione dell’attività didattica – ha sottolineato la dott.ssa Fernanda PRETE, Dirigente del Servizio 1 della Provincia di Brindisi - attivando, per prima, già da marzo scorso, il Servizio  Educativo Sperimentale Innovativo Online, con educatori e assistenti alla comunicazione, a favore di 128 utenti, che ha riscosso un grande successo, concorrendo ad alleviare il disagio dei ragazzi e delle famiglie, e favorendo il loro processo di inclusione”.

Grande soddisfazione è stata espressa da Stefano PAROLINI, Consigliere di Amministrazione Delegato Socioculturale, partner della Provincia “Crediamo che l’innovazione, la sperimentazione di nuovi percorsi e progettualità, sia essenziale nella gestione dei Servizi alla persona.  A Brindisi abbiamo dimostrato, e stiamo dimostrando, come, pur in condizioni emergenziali, possano offrirsi risposte adeguate ai bisogni di ciascuno. Il Servizio Educativo Sperimentale online, nei mesi scorsi, una delle prime esperienze in Italia, e i Laboratori all’aperto per i nostri ragazzi, esprimono concretamente iniziativa, creatività e flessibilità, che Istituzioni lungimiranti, come la Provincia di Brindisi, consentono di sviluppare ed attuare”.

Messaggio Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale- Esami di Stato 2019/20

Messaggio Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale- Esami di Stato 2019/20

Messaggio (Documento Adobe Reader .pdf.pdf)

Informazioni per i servizi offerti dalla Provincia di Brindisi per l’integrazione scolastica per disabili

La Provincia di Brindisi comunica che per l'utenza che ha bisogno di ricevere informazioni e chiarimenti sui servizi offerti dall’Ente in tema di integrazione scolastica dei disabili, quali integrazione specialistica per disabili gravi (scuole medie superiori), trasporto scolastico assistito (scuole medie superiori), assistenti alla comunicazione per sordi e ciechi (scuole di ogni ordine e grado),
i propri uffici sono a disposizione e possono accogliere l'utenza nel mese di giugno, esclusivamente previo appuntamento, ogni giovedì dalle ore 9,00 alle ore 13 e ogni martedì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 1500, alle ore 17,00.


E’ possibile prenotare un appuntamento, nel pieno rispetto delle regole dettate dall'emergenza Covid 19, per la sicurezza di tutti, ai seguenti numeri di telefonia mobile:

  1. Coordinatore Tecnico Avv. Alessandro NOCCO 333 1882461
  2. Assistente Sociale Dott.ssa Elena GALIANO 334 7092808

Nel pieno rispetto delle regole dettate dall'emergenza Covid 19, per la sicurezza di tutti,

  • si raccomanda la massima puntualità;
  • potrà essere ricevuta una sola persona per nucleo familiare;

  • sarà rilevata la temperatura all'ingresso della provincia;
  • è necessario lasciare in portineria il recapito telefonico e le generalità di chi accede;
  • essere muniti di mascherina e guanti i quali dovranno essere tenuti durante la permanenza negli uffici provinciali.

 

Solidarietà del presidente Rossi a Domenico Tanzarella

Il Presidente della Provincia di Brindisi, Riccardo Rossi, il vicepresidente Giuseppe Pace e l’intero Consiglio provinciale esprimono la vicinanza e la totale solidarietà nei confronti dell’avv. Domenico Tanzarella, già sindaco di Ostuni e già Presidente della Provincia, per il terzo gravissimo attentato subito questa mattina. “Tutti noi crediamo che l’attività politica – ha detto Rossi - non debba essere condizionata da questi atti con l’obiettivo di riportarla indietro negli anni. E’ urgente una forte presa di posizione di tutta la società civile e certamente sarà interessato, attraverso l’attività del sig. Prefetto di Brindisi e del Questore di Brindisi, il Comitato per l’ordine e la sicurezza del nostro territorio. La politica non può essere condizionata da questo tipo di atti vili. Manifestiamo la nostra vicinanza a Tanzarella e saremo sempre al suo fianco”.

"In carcere neanche un prete per chiacchierare …". Nota del Garante delle persone private della libertà personale

Gabbiano. Ero in carcere e mi hai tutelato.


Lunedì 18 maggio è ripartita l’Italia sostenuta dal Decreto-rilancio che prevede le diverse misure per accompagnare la Fase 2 post Covid, ma per gli istituti di pena restano le ferree prescrizioni che riguardano il non ingresso in carcere dei volontari. Riprenderanno solo, sia pure con nuove modalità anti-contatto, gli incontri con i familiari, un solo colloquio con i parenti  (con la discrezionalità del direttore dell’Istituto)  da oggi, 19 maggio, al 30 giugno.

Leggi tutto: "In carcere neanche un prete per chiacchierare …". Nota del Garante delle persone private della...