Controllo Impianti Termici. Proroga termini autodichiarazioni al 31 marzo 2020

A seguito delle richieste pervenute dalle associazioni di categoria degli installatori/manutentori, riferite alla proroga dei termini per la presentazione delle autocertificazioni degli impianti termici ed altri impianti di climatizzazione relativi all’attuale campagna 2018-2019, con scadenza il 31 dicembre p.v., la Provincia di Brindisi comunica che il termine per la presentazione delle autodichiarazioni è differito al 31 marzo 2020, al fine di consentire ai tecnici manutentori la copertura totale degli utenti titolari/responsabili degli impianti.

Brindisi, 30 dicembre 2019

Esito del Consiglio provinciale del 30 dicembre 2019

Il Consiglio Provinciale, riunitosi in data odierna, con sette voti favorevoli della maggioranza ha provveduto a deliberare il riconoscimento dei debiti fuori bilancio per la ricapitalizzazione della società Santa Teresa spa.

“Oggi – ha dichiarato il presidente della Provincia di Brindisi, Riccardo Rossi – avevamo importanti punto all’ordine del giorno di questo consiglio. Tra questi, abbiamo approvato il piano di risanamento per la Santa Teresa, nostra partecipata, circostanza che scongiura la liquidazione della società. il percorso tuttavia non è concluso. Bisognerà trovare i fondi nel redigendo bilancio per 2020, ma soprattutto il piano prevede che entro settembre la società chiuda il proprio bilancio pareggio. La Regione Puglia ha già detto che è pronta a sostenere il piano intervenendo con la proroga della Cassa Integrazione. Speriamo che anche il quadro nazionale di contesto delle Province possa cambiare per ricevere ulteriori risorse e per procedere eventualmente, tra le tante cose, con altri affidamenti alla stessa Santa Teresa, con la certezza che questi lavori siano portati avanti, implementando naturalmente organico previsto dal pino di risanamento”.

Sulla stessa linea il vicepresidente dell’Ente, Giuseppe Pace. “Ora – ha detto Pace – tutti noi, dall’Ente Provincia alla partecipata, dai dipendenti della Santa Teresa a tutti i soggetti interessati, dobbiamo mettere in campo ogni sforzo utile per garantire il massimo impegno affinché si realizzi quanto stabilito nel piano di rilancio”.

Approvati poi tutti i punti iscritti all’odg, compresi il bilancio consolidato dell’Ente, il piano di razionalizzazione periodica delle partecipazioni societarie della Provincia e l’integrazione al piano delle valorizzazioni e delle alienazioni anno 2019-2021 approvato nella seduta consiliare del 18 settembre 2019.

SPRAR. Il Presidente Riccardo Rossi chiede una proroga del termine del 31 dicembre del “Decreto Sicurezza 1”

Il Presidente della Provincia di Brindisi, Riccardo Rossi, in occasione della manifestazione indetta in data odierna per sensibilizzare il Governo e l’opinione pubblica contro la retroattività del “Decreto Sicurezza 1”, che prevede dal 1° gennaio 2020 l’espulsione dagli SPRAR dei titolari di regolare permesso umanitario ricevuto prima del 4 ottobre 2018 e l’interruzione dei servizi per i richiedenti asilo, ha incontrato questa mattina il Capo Gabinetto della Prefettura di Brindisi, dott.ssa Maria Antonietta Olivieri, per chiedere al Ministero degli Interni, per il tramite della stessa Prefettura, la proroga del termine del 31 dicembre 2019.

Il Presidente Rossi ha motivato la sua richiesta di moratoria dei termini al Ministero competente portando all’attenzione generale la circostanza che dal 1° gennaio del prossimo anno si dovrà far fronte ad una forte emergenza sociale, con l’urgenza di dare una sistemazione adeguata a chi andrebbe via dagli SPRAR, in assenza, tra l’altro, di una minima organizzazione periferica e di adeguate risorse economiche di competenza dei vari Comuni in cui sono allocati SPRAR e Centri di accoglienza. In secondo luogo, facendo presente che c’é una illegittimità di fondo, rispetto ai contenuti della normativa, tant’è che la giurisprudenza già si è pronunciata sulla irretroattività di quanto previsto dal Decreto Sicurezza.

 

Convocazione Consiglio provinciale per il 30 dicembre 2019

Il Presidente della Provincia di Brindisi, Riccardo Rossi, ha convocato, nell’aula consiliare dell’Ente, in via ordinaria, in seduta di prima convocazione per il giorno lunedì 30 dicembre 2019, alle ore 8,30, ed in seconda convocazione alle ore 9.45, per l’esame dei seguenti argomenti iscritti all’odg:

  • Approvazione verbale della seduta del Consiglio provinciale del 28-11-2019
  • Presa d’atto modifica composizione gruppi consiliari della Provincia – Biennio 2019-2021
  • Presa d’atto modifica componenti Conferenza dei capigruppo – Biennio 2019-2021
  • Piano delle valorizzazioni e delle alienazioni anno 2019-2021. Integrazione e modifica del piano approvato con deliberazione n.24 del 18/09/2019
  • Piano di razionalizzazione periodica delle partecipazioni societarie della Provincia di Brindisi, art.20 D.Lgs 175/2016
  • Approvazione bilancio consolidato della Provincia di Brindisi ai sensi del principio contabile applicato 4/4 allegato al D.Lgs. n.118/2011 e s.m.i.
  • Santa Teresa Spa. Determinazione ai sensi dell’art.2482 Ter C.C.- Riconoscimento dei debiti fuori bilancio per la ricapitalizzazione della società

Brindisi, 24 dicembre 2019

Riaperto l’ingresso principale del Palazzo della Provincia su via De Leo

Si avvisa l’utenza e tutta la cittadinanza che da oggi, mercoledì 18 dicembre, l’ingresso nel Palazzo della Provincia sarà nuovamente consentito dal portone principale di via De Leo, dopo i lavori effettuati sulla facciata dell’immobile.

Precisazioni sulla gara di affidamento per il servizio di fornitura gas per l’accensione degli impianti di riscaldamento negli istituti scolastici di competenza provinciale

In riferimento alla fornitura del gas per l’accensione degli impianti di riscaldamento negli istituti scolastici superiori del territorio provinciale, procedura tecnica che sarà ultimata nel corso della giornata odierna, si fa presente che la relativa gara d’appalto era stata ultimata nei primi giorni di ottobre.

Si coglie l’occasione per rammentare che il percorso che conduce all’affidamento di un servizio pubblico, per tramite di specifica gara d’appalto, prevede, in una sua prima fase, l’aggiudicazione in via provvisoria all’azienda aggiudicataria, definita attraverso la verifica della documentazione cartacea prodotta e attraverso la congruità dell’offerta, per giungere, in una seconda fase, all’aggiudicazione definitiva con l’esame dell’intera documentazione che l’aggiudicatario si impegna a produrre.

Nonostante agli uffici competenti dell’Ente non sia a tutt’oggi ancora giunta la documentazione richiesta ad altri enti per l’effettuazione delle verifiche e la conseguente aggiudicazione definitiva, la Provincia di Brindisi, per tramite della Segreteria Generale, si è assunta la responsabilità in maniera totale, visto il carattere d’urgenza, di far partire, tra il 9 e il 10 dicembre, così come annunciato nei giorni scorsi con una lettera informativa indirizzata a tutti i dirigenti scolastici, il servizio di fornitura del combustibile per l’accensione dei riscaldamento negli istituti scolastici di competenza provinciale.

Da lunedì 9 dicembre si avvia l’accensione degli impianti di riscaldamento negli edifici scolastici di competenza della Provincia

In data odierna, gli uffici della Provincia di Brindisi competenti per la gestione degli impianti di riscaldamento negli immobili di proprietà dell’Ente, hanno inviato una nota a tutti i dirigenti scolastici degli istituti superiori del territorio provinciale per informare che nei giorni scorsi è stato affidato, con gara pubblica, il servizio di gestione degli impianti di riscaldamento e che l’accensione degli impianti in tutte le scuole di competenza della Provincia  avverrà  tra  lunedì  9 e martedì 10 dicembre.

 

Ingresso della Provincia spostato in piazza santa Teresa

Si avvisa l’utenza e tutta cittadinanza che da lunedì 9 dicembre, l’ingresso nel Palazzo della Provincia sarà consentito, unicamente e momentaneamente, da piazza Santa Teresa per permettere di effettuare alcuni lavori di sistemazione della facciata della struttura su via De Leo, in prossimità  proprio dell’ingesso principale. Successivamente, a fine lavori, sarà comunicata la data in cui sarà possibile usufruire nuovamente del tradizionale ingresso.

Esito del Consiglio provinciale. Approvati tutti i punti all’odg

Il Consiglio provinciale di Brindisi, riunitosi in data odierna presso l’Aula consiliare della Provincia di Brindisi, ha provveduto ad approvare tutti i punti iscritti all’odg. Approvati debiti fuori bilancio per lavori urgenti sulla rete provinciale per le nevicate del 3, 4 e 5 gennaio 2019, per la copertura di spesa per Sostituto Processuale. per attività di pulizia espletata dalla partecipata Santa Teresa S.p.A., nell’anno 2017, per l’esecuzione di lavori di somma urgenza da parte di Santa Teresa S.p.A. e della Ditta Carone Scavi di Carone Mimmo di Oria nelle strade della zona Sud del territorio provinciale, a seguito degli eventi atmosferici del 28 ottobre 2018.   

Inoltre, c’è stata l’approvazione di due delibere di Riconoscimento di debiti fuori bilancio per servizi richiesti alla società Santa Teresa e per attività urgenti espletate nell’anno 2017.  Infine, c’è stata la discussione, con ampia condivisione di intenti tra forze di maggioranza e di minoranza sulla presa d’atto delle risultanze contabili dell’esercizio 2018 della Santa Teresa.  

“E’ stata una seduta consiliare molto importante – ha detto il presidente Riccardo Rossi - perché sono stati approvati dei debiti fuori bilancio, rivenienti da anni difficili per l’Ente e, devo dire, per tutte le Province, anni nei quali si doveva comunque agire in occasione di eventi atmosferici negativi e importanti per il territorio. E poi c’era in discussione la questione Santa Teresa. Nel 2018 la società partecipata sostanzialmente non ha operato, avendo avuto accesso alla Cassa Integrazione, che deve comunque rifondere parte di quelle spese per l’accesso a questo ammortizzatore sociale. Per questo motivo, c’è stata una perdita di circa 1 milione di euro. Il Consiglio provinciale, che ha preso atto dell’approvazione di uno schema di bilancio della partecipata, ha approvato, in qualità di socio unico della società, all’unanimità una variazione di bilancio dell’Ente di 800 mila Euro. Si tratta di fondi di avanzo di amministrazione al momento da accantonare per far fronte a queste potenziali perdite, che dovranno essere approvate nei prossimi giorni. Ma la cosa più importante e che sarà necessario approvare, con un’altra seduta consiliare, un piano industriale che la società Santa Teresa presenterà nei prossimi giorni per far si che la stessa possa realisticamente operare nel 2020 in parità di bilancio. É un momento molto difficile per tutti gli Enti locali ed occorre pertanto la massima responsabilità di tutti, dirigenti, consiglieri di maggioranza e di opposizione, che al momento ringrazio, per garantire servizi necessari ai cittadini ma anche stabilità occupazionale”.